«Parentopoli a Mira» Opposizione contro il sindaco Maniero

L’assessore all’Ambiente è la moglie di un neo deputato Cozzolino: «Un curriculum perfetto per ricoprire quel ruolo»

MIRA. «Parentopoli grillina». Questa l’accusa che arriva dalle opposizioni a Mira dopo la nomina da parte del sindaco Alvise Maniero del nuovo assessore all’Ambiente Maria Grazia Sanginiti, che sostituisce Roberta Agnoletto.

Sanginiti, 31 anni, laureata in Ingegneria per l’ambiente e il territorio, è infatti la moglie del neo deputato “grillino” Emanuele Cozzolino. «È stata fatta una scelta di competenza fra gli iscritti del comprensorio in base al curriculum presentato» si difende Cozzolino.

Ad andare giù duro sono il capogruppo del Pdl Paolino D’Anna, il consigliere del Pd Maurizio Barberini e l’ex consigliere comunale Fabio Zanchetta. «Quello che emerge» dice Zanchetta «è una vergogna. Questi grillini hanno preso in pochissimo tempo tutti i peggiori difetti dei partiti. Piazzano amici e parenti nei posti chiave. Mancava solo l’abbinata assessore–deputato per completare il quadro. In Consiglio a Mira abbiamo i consiglieri Allen Biasiotto e Elisa Marchiori che sono marito e moglie. Ci sono poi il sindaco Alvise Maniero e la fidanzata Elisa Boscaro, consigliere di maggioranza. E la contestata presidente del Consiglio comunale Serena Giuliato è legata a un consigliere grillino di Campolongo. Hanno imparato in fretta che con la politica si può sfuggire alla disoccupazione». «Anzichè nominare assessore la moglie di un deputato» incalza il capogruppo del Pdl Paolino D’Anna «non si potevano indire le “assessorarie” fra gli iscritti a 5 Stelle? Questa maggioranza sta razzolando malissimo». Per Maurizio Barberini del Pd «c’erano molte altri giovani meritevoli che potevano ricoprire quel ruolo. Perché proprio la moglie del deputato? Il sindaco ci spieghi i motivi della scelta».

A difendere questa nomina è proprio Emanuele Cozzolino deputato del M5S, da un mese a Montecitorio. Originario di Firenze e laureato a Bologna in ingegneria ambientale, Cozzolino è a Mirano dal 2008, per motivi di lavoro. Ex partita Iva, era consulente dello studio Sanginiti (di proprietà del suocero Antonio Sanginiti), dove si occupava di efficienza energetica. I temi dell’ambiente saranno i suoi cavalli di battaglia alla Camera. «La scelta fatta dal sindaco di Mira Alvise Maniero» spiega il deputato Cozzolino «è in linea con la caratteristica dell’urgenza. Si è dovuto scegliere fra gli iscritti del Movimento 5 Stelle della zona la persona più idonea a ricoprire quel ruolo di assessore all’Ambiente dopo il caso Agnoletto. Maria Grazia al di là del fatto che è mia moglie ha un curriculum perfetto per ricoprire quel ruolo. Più avanti affineremo gli strumenti della democrazia diretta e certe decisioni potranno essere fatte con più partecipazione della base».

©RIPRODUZIONE RISERVATA

GUARDA SUL SITO

E COMMENTA

WWW.NUOVAVENEZIA.IT

Focaccia integrale alla farina di lenticchie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi