In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Angela smentisce la versione della sua azienda: “Imbarazzata da Berlusconi”

La capo area di Green Power oggetto delle allusioni sessuali del Cavaliere smentisce il comunicato diffuso ieri dalla ditta secondo cui si sarebbe detta “divertita e onorata". L'azienda a sua svolta smentisce ritorsioni

1 minuto di lettura

«Buongiorno, sono Angela Bruno. Sono allibita da ciò che leggo oggi sui giornali. Finora non ho avuto modo di difendermi, quindi, a seguito rilascio la mia prima dichiarazione: In qualità di Donna e di Madre, le battute del Cavaliere non mi hanno affatto onorato, solo imbarazzato».

E’ la precisazione inviata e postata oggi da Angela Bruno sul suo profilo Facebook dopo che l’azienda per cui lavora, la Green Power di Mirano, ieri in un comunicato le aveva attribuito dichiarazioni di tenore opposto: la capo area avrebbe detto - stando a quel comunicato - di non essersi affatto sentita imbarazzata per le battute sconce di Berlusconi, anzi, di essersi sentita “divertita e onorata”.

Il caso cui si fa riferimento è quello delle pesanti allusioni sessuali che il Cavaliere ha fatto con la dipendente di Green Power chiedendole “lei viene? Quante volte viene?” e alludendo ai suoi orgasmi.

In serata arriva un comunicato stampa della Green che smentisce di aver minacciato ritorsioni nei confronti della ragazza e confermando peraltro di considerare l'episodio di sabato un "innocente siparietto".

I commenti dei lettori