In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
noale

Il set delle “Ragazze di carta” Nel film anche Neri Marcorè

Alessandro Ragazzo
1 minuto di lettura

NOALE

Per tutta la mattina, decine di curiosi hanno allungato lo sguardo per sbirciare all’interno del set de “Le mie ragazze di carta”. Ieri, infatti, la troupe era a Noale, prima per girare delle scene in piazza Castello, nel pomeriggio per spostarsi all’interno della discoteca Night&Day. Nato da un soggetto di Mauro Spinelli e Luca Lucini, “Le mie ragazze di carta” racconta, attraverso il codice universale della commedia, due momenti decisivi della vita di tre adolescenti: il passaggio dalla pubertà alla preadolescenza vissuto tra primi amori e partite di rugby e quello dal mondo della campagna al mondo della città. E, infatti, una delle scene noalesi è stata girata all’interno della Macelleria Mazzaro e sotto i portici di piazza Castello, raccontando la rivalità sentimentale dei ragazzini. Poi nel pomeriggio ci si è spostati nel locale sulla Noalese. La pellicola, prodotta dalle Pepito Produzioni, è ambientata a fine degli anni Settanta, nel Trevigiano, in un periodo in cui la rapida espansione delle città investe anche la famiglia Bottacin, composta da Primo, Anna e Tiberio. Per loro, e in particolare per il giovane Tiberio, il cambiamento dalla vita contadina a un contesto urbano sarà piuttosto tumultuoso. Il racconto di un periodo storico di grandi trasformazioni sociali ed economiche, in cui anche le sale cinematografiche, luoghi tipici di fruizione comunitaria, dovettero ripiegare verso una programmazione a luci rosse per evitare il fallimento. Così nel salotto buono di Noale si sono visti i motorini e le auto di quel periodo, come la Fiat 500L,oppure la Lancia Fulvia, il Maggiolone e l’Alfa Romeo Giulia 1300 Super. Tra i protagonisti del film c’è Neri Marcorè, assente a Noale, nel ruolo di un prete rugbista. La regia è di Luca Lucini. L’uscita è prevista per il 2022. —

Alessandro Ragazzo

I commenti dei lettori