In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
spazioeventi

“Venezia adagio”, ecco l’altra città raccontata nel libro di Paola Zatti

1 minuto di lettura

VENEZIA

Due presentazioni dedicate a Venezia a SpazioEventi della libreria Toletta. Martedì 23 novembre, alle 18, sarà presentato il libro di Paola Zatti “Venezia adagio. L’altra faccia della città cartolina”, (Damiani 2021). L’autrice ne parla con Giovanni Pelizzato. L’accesso alla sala (con Green pass) è contingentato: si raccomanda la prenotazione a giovanni@libreriatoletta.it

«Rispetto al resto del mondo Venezia è lenta. Certo. Il ritmo di vita della città è dettato dall’acqua e i tempi di ognuno dal contare quasi solo sulle proprie gambe – si legge in una nota del libro – Una lentezza rivendicata dagli abitanti stessi, spavaldi nella consapevolezza di vivere in un luogo straordinario e irremovibili dalla logica dell’affrontare tutto con grande, grandissima calma».

La Venezia che voglio raccontare è nata con questo spirito, andando oltre l’abbagliante bellezza più immediata – continua l’autrice – con la speranza di aiutare a cogliere alcuni di quegli aspetti che rendono la città e la sua laguna luoghi unici».

«Ed è nata da lunghe pause alla finestra della mia cucina, affacciata sul canale, e fatta di rientri dalla spiaggia, arrossati dal sole, e di nebbia fitta nelle calli; di “òe” gridati al mattino presto, di voci troppo alte e silenzi profondissimi; di gite in barca, a piedi e in bicicletta; di bagni in ghebo e dune roventi; di frittelle, carciofi, schie e masanette; di lente passeggiate alle Zattere, a Sant’Elena e nelle isole; di giorni di acqua scesa dal cielo e risalita da terra; di neve e masegni; di Redentori sulle barche e sopra i tetti; di laguna, di mare e di entroterra».

Giovedì 25 novembre sarà la volta di Giacomo-Maria Salerno, il giovane studioso che ha pubblicato il documentatissimo “Per una critica dell’economia turistica. Venezia tra museificazione e mercificazione”. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA



I commenti dei lettori