Oltre diecimila persone per Art Night la cultura torna finalmente in presenza

VENEZIA

Art Night Venezia 2021, oltre diecimila persone prenotate agli appuntamenti in un’edizione, quella celebrata ieri, molto particolare, che segna il ritorno della città agli eventi culturali in presenza dopo la pandemia, ma con un occhio alla sicurezza di tutti. Il gran numero di prenotazioni è stato il segnale della voglia di ritornare a godere della bellezza della città e dei suoi tesori.


La manifestazione, ideata e coordinata dall’Università Ca’ Foscari in collaborazione con il Comune di Venezia, patrocinata dalla Regione, è da tempo entrata nel calendario ufficiale delle Notti dell’arte europee e quest’anno ha incluso anche un collegamento in diretta con la Nuit Blanche di Parigi che si teneva ieri. L’iniziativa è realizzata grazie al contributo di Fondazione di Venezia.

«È un’edizione importante dopo un anno difficile, abbiamo capito tante cose: la cultura è una risposta e ci salverà», ha detto Silvia Burini, direttrice scientifica di Art Night Venezia, «Abbiamo il privilegio di vivere nella bellezza e il dovere di farla conoscere e trasmetterla ai giovani. Con gli eventi cafoscarini abbiamo voluto celebrare in particolare i 1600 anni di Venezia e il centenario dantesco». Per tutta la serata di ieri si sono susseguiti appuntamenti in varie location della città, tutte aperte per l’occasione e con eventi speciali per celebrare la notte dell’arte. Coinvolti nel cartellone musei, istituzioni culturali, teatri, librerie, gallerie di Venezia. —

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Maltempo in Grecia, un pullman viene "inghiottito" da una voragine

Gallinella su purea di zucca, patate croccanti e cavolo riccio

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi