“Tanti baci da Roma”, festival nel segno di Max d’Ollone

VENEZIA

“Tanti baci da Roma”si intitola il festival di primavera del Palazzetto Bru Zane che ha preso il via ieri sera con un concerto in streaming del Quatuor Hermès . Si tratta di una rassegna che offre al pubblico un excursus sul “Prix de Rome” per 165 anni, dal 1803 al 1968, prestigiosa manifestazione riservata ai giovani compositori francesi che usufruivano per il soggiorno romano a Villa Medici di borse di studio. Il filo conduttore dei concerti programmati in date da definire entro l’estate 2021 nella sala del Palazzetto Bru Zane sarà l’opera del compositore Max d’Ollone, vincitore del Prix de Rome nel 1897. Questo capitolo della storia della musica d’oltr’ Alpe in Italia sarà valorizzato anche attraverso la banca digitale, ricca di più di 500 documenti, e un’esposizione dedicata al tema del viaggio dei compositori francesi a Roma già allestita e pronta per essere aperta. Prossimo appuntamento domenica 25 aprile alle 14 e alle 19 con la programmazione della Bru Zane Classical Radio per scoprire i CD della collana “Prix de Rome”, dedicata ai vincitori del premio : il 25 aprile tocca Max d’Ollone, a seguire Paul Dukas, Gustave Charpentier, Charles Gounod. —




Fiammiferi di asparagi con aspretto di ciliegie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi