I paesaggi interiori di Nancy Genn L’anima cerca la calma nell’arte

Nancy Genn torna a Venezia con una mostra che la galleria Marignana Arte ha voluto dedicarle, aperta al pubblico fino al 24 luglio e curata da Francesca Valente. Dopo l’importante retrospettiva del 2018 a Palazzo Ferro Fini, l’artista californiana ha voluto fare questo nuovo regalo alla città con “Inner landscapes”, silloge della sua lunga carriera di artistica.

La mostra parte da alcune emblematiche opere degli anni Settanta, in cui Genn manifesta la sua fascinazione per la carta e le fibre vegetali, togliendole dalla loro funzione di supporto e facendole diventare materia viva della propria arte, pittura e scultura al tempo stesso.


I lavori successivi, come paesaggi interiori, iridescenti e fluidi, sono come vapori o cascate in cui l’anima si immerge in cerca di calma, oppure subiscono l'influenza delle architetture romane in una sospensione spazio/temporale.

Tutto questo senza mai interrompere la ricerca, confrontandosi con nuove tecniche e nuovi materiali, dal disegno alla pittura, alla scultura, alla ceramica all’incisione fino ad alcuni esempi di vitrografia esposti nella Project Room di Marignana. —



Fiammiferi di asparagi con aspretto di ciliegie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi