La storia del Fontego dei Tedeschi nei video onirici di Mattia Berto

venezia

Fondaco dei Tedeschi si racconta attraverso quattro episodi video, di 5 minuti l’uno, creati e interpretati dal regista, autore e attore teatrale veneziano Mattia Berto, che verranno trasmessi su Facebook e Instagram dal 2 aprile (e, poi, il 16 e 30 aprile e il 14 maggio).


Una sorta di viaggio onirico che diventa pretesto per raccontare la storia millenaria di un edificio unico nei secoli, emblema del potere mercantile della Serenissima e luogo di incontri di culture provenienti da tutto il mondo. In questo momento di “chiusura”, il Fondaco continua così le sue attività culturali online, celebrando i 1600 anni di Venezia, ma dando anche un segnale di sostegno ai lavoratori dello spettacolo. «Da molti anni abito con azioni performative i luoghi della mia città, la sto mappando e raccontando con il mio teatro», dice Berto, «per il Fondaco ho pensato a un racconto dove lo spettatore potesse riconoscersi, una storia familiare: in un momento storico come questo, non dobbiamo perdere il rapporto con i luoghi, la nostra memoria e i nostri affetti. Spero torneremo presto ad abitare teatri, piazze, musei, negozi e che la vita torni a essere quel palcoscenico incredibile di storie e bellezza». —



Frullato di fragole, carote e semi oleosi

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi