Le opere di due giovani artiste in vetrina alla Domus Civica

VENEZIA

Malgrado i limiti imposti dalla zona rossa per la pandemia, dal 26 marzo al 19 maggio alla Domus Civica (D3082) di Venezia a San Polo si potranno vedere dalla strada la mostra “Io è un’altra” la mostra con opere di Chiara Calore e Greta Ferretti, curata da Daniele Capra.


Le opere su carta e su tela esposte dietro le vetrate che si affacciano su Calle delle Sechere, sono state concepite dalle artiste appositamente per gli spazi espositivi di Domus Civica che consentono all’osservatore la visione costante dei lavori dalla strada.

Le due giovani artiste, che attualmente frequentano i corsi dell’Accademia delle Belle Arti di Venezia, praticano una pittura caratterizzata da una figurazione articolata destabilizzante e anarchica, con elementi realistici mescolati all’inaspettato, deforme, sgraziato o mostruoso, suggestioni del proprio universo onirico, dell’inconscio e di una fervida immaginazione, grazie a cui l’altro da sé, l’alieno, il diverso o il mutante si materializzano.

La mostra dedicata alle due artiste nasce nella Casa della Studente Domus Civica Acisjf (studentato femminile) che da decenni ospita ragazze provenienti da ogni parte del mondo. —

Frullato di fragole, carote e semi oleosi

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi