Le lettere impossibili di Puppa e una riflessione sul razzismo

Una riflessione sul Giorno della memoria e sul razzismo martedì; le lettere impossibili di Paolo Puppa venerdì. Questi i due appuntamenti settimanali proposti sul canale Youtube dell’Ateneo Veneto.

Domani alle 17.30 si riflette sulle origini del razzismo. “Come mai il razzismo è così diffuso?" si chiede Antonio Alberto Semi. In questa conversazione con Patrizio Campanile lo psicoanalista illustra alcuni meccanismi psichici propri di ciascun individuo che quando funzionano male, possono portare alla elaborazione di idee e sentimenti di tipo razzista, in particolare mettendo in evidenza la difficoltà umana di pensare le differenze. Con il patrocinio del Centro Veneto di Psicoanalisi “G. Sacerdoti”. Venerdì alle 18 invece, il primo monologo “Ibsen e Strindberg: la scena dell'invidia”. Paolo Puppa immagina una serie di missive tra grandi personaggi della letteratura di fine Ottocento e Novecento e li porta in scena sotto forma di monologo preceduti da una introduzione storica. Il commediografo norvegese Henrik Ibsen si rivolge ad una sua appassionata ammiratrice, ma la donna interpella il grande rivale di Ibsen, il danese August Strindberg. —


Banana bread al cioccolato

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi