“We have no colors”, il corto di due ragazzi contro il razzismo

NOALE

Un cortometraggio per sensibilizzare adulti e ragazzi sul tema del razzismo. Si chiama “We have no colors”, “Noi non abbiamo colori” appunto, e ha raggiunto i migliori festival del cinema a livello mondiale. Dietro c’è il lavoro di due giovani noalesi, sotto i 20 anni, Andrea Corazza e Hannah Zoka. Il loro obiettivo era raccontare in pochi secondi come le persone, a prescindere dal colore della pelle, devono prima di tutto essere trattate come degli esseri umani.


Il progetto è nato a giugno, durante l’esame di maturità, quando Andrea ha scritto la sceneggiatura, puntando su una comunicazione adatta a tutti. Così hanno portato il messaggio in diretta negli Stati Uniti e Regno Unito, nelle scuole croate e in altre italiane. Inoltre è stato pubblicato in numerose pagine social come Save the Children, We World Onlus, influencer, fotografi, artisti, scrittori, festival internazionali. La presentazione è stata fatta davanti alla Rocca di Noale e in piazza San Marco a Venezia. Il 15 gennaio hanno realizzato il sogno vincendo il premio come miglior film per il festival del cinema statunitense Unfinished Work. —





Banana bread al cioccolato

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi