“Uscire dal carcere a sei anni” L’infanzia rubata in un libro

Lunedì 16 novembre a partire dalle 8, sul canale YouTube dell’Ateneo Veneto sarà presentato il volume “Uscire dal carcere a sei anni, i figli delle detenute tra diritti che confliggono: stare con la madre o essere liberi” di Carla Forcolin (Milano, FrancoAngeli 2020) con il contributo di Aurea Dissegna, Mario Magrini e Maurizio Pitter. Prefazione di Gianfranco Bettin

L’autrice conversa con Aurea Dissegna, Gianfranco Bettin.Modera Barbara Marengo . Soffrono in silenzio perché non hanno voce. Gli effetti di questo loro dolore sfoceranno dopo anni di distanza. Ci sono bambini che possono arrivare a trascorrere sei anni in carcere, pur essendo gli innocenti per definizione: sono i figli delle detenute che le madri portano con sé negli Istituti a Custodia Attenuata per Madri, perché non sanno a chi lasciarli o perché i bambini stessi hanno bisogno di loro. A Venezia decine di bambini hanno trascorso la loro infanzia in un Istituto a custodia attenuata per madri, costruito appositamente presso il carcere femminile della Giudecca. Non parliamo di qualche mese, ma di anni. Negli Icam le stanze sono più belle, ma da lì non si può uscire con la mamma. —


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Focaccia integrale alla farina di lenticchie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi