Premio di poesia “Il Federiciano” Studente di 11 anni in finale

NOALE

C’è anche uno studente della scuola secondaria Giovanni Pascoli di Noale tra i finalisti del premio di poesia “Il Federiciano”. Una bella sorpresa e una grande soddisfazione, al di là del risultato finale, per Tommaso Carisi, 11 anni, che nel periodo del lockdown aveva scritto “Il mondo in una sfera”. Figlio di due infermieri, Tommaso aveva espresso in versi il disagio di bambino costretto a restare a casa mentre là fuori si combatteva una specie di guerra, in cui i soldati erano persone con il camice bianco. Cosa fare di fronte a questa situazione che imponeva regole folli per un bambino, impediva di giocare e di vedere gli amici? Resistere, in attesa che la terra ridiventasse sicura, convinto che, alla fine, la battaglia sarebbe stata vinta. La sua poesia è stata selezionata per essere inserita nell’antologia del concorso. I giurati dell’evento sono il poeta editore Giuseppe Aletti, ideatore della manifestazione, il poeta georgiano Dato Magradze e Reddad Cherrati, della Casa della poesia del Marocco. Le premiazioni saranno il 5 dicembre (collegamento on line, premiazioni non in presenza) a Rocca Imperiale, il “Paese della poesia”, provincia di Cosenza. —


Focaccia integrale alla farina di lenticchie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi