Cinquanta sfumature di rosso vele in laguna per il clima

Cinquanta sfumature di rosso per salvare Venezia dall’acqua. Magazzino for Italian Art, museo e fondazione creati da Giorgio Spanu e Nancy Olnick e la Rappresentanza Permanente italiana all’Onu hanno presentato un’installazione dell’artista americana Melissa McGill che da maggio a settembre, in coincidenza con la Biennale, porterà a Venezia un programma di “regate rosse”. Cinquanta barche con la tradizionale vela al terzo, uniranno veneziani e visitatori in una celebrazione delle tradizioni marinare della Serenissima, ma anche nella consapevolezza delle forze che ne minacciano il futuro.

Fotografie, un video e una serie di schizzi che illustrano due anni di work in progress sono collocati strategicamente attorno e sopra il tavolo dove in Rappresentanza si negoziano accordi come quelli legati al cambiamento del clima. Melissa McGill, che fa la spola con Venezia da trent’anni, ha dipinto le vele nelle 50 sfumature di un colore veneziano per eccellenza, ispirata dai tetti, dai mattoni, dall’arte di Tintoretto e Tiziano, la storia del commercio di quel pigmento, ma anche «passione, energia e lutto per i cambiamenti», in un workshop a Spazio Thetis nel sito storico dell’Arsenale donato per l’occasione: «Ho visto di prima mano i cambiamenti nella città e l’acqua che sale. Credo nell’arte pubblica e uso la mia voce per creare consapevolezza», ha spiegato.


Il progetto è frutto di una collaborazione con l’Associazione veneziana Vele al Terzo e oltre 250 partner locali. La Rappresentante Permanente d’Italia all’Onu Mariangela Zappia ha osservato che «le regate rosse di maggio e settembre coincideranno anche con le date in cui all’Onu cercheremo di prendere misure concrete per combattere la sfida». Ieri al Palazzo di Vetro c’è stato il primo di questi incontri a cui ha partecipato il ministro dell’Ambiente Sergio Costa. —



Video del giorno

Il concerto di Hendel alle Cinque Torri di Cortina

Frittata con farina di ceci e zucchine

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi