La carica dei 500 al parco Albanese di Mestre contro il degrado

Ben 500 atleti dei quartieri di Mestre si sonos fidati domenica in venti sport diversi. Ha vinto Carpenedo Bissuola

Mestre. Ben 500 atleti si sono cimentati nella giornata di domenica in venti sport diversi, divertendosi e “occupando” letteralmente il Parco Albanese della Bissuola che, per l’intera giornata di festa, è stato invaso dai colori della magliette dei quartieri della città di Mestre. A fine giornata il premio è andato al quartiere Carpenedo Bissuola che ha festeggiato il riconoscimento conquistato.



Una giornata all’insegna dello sport, del divertimento, dell’allegria e del sano spirito competitivo tra i ragazzi. Un numero davvero elevato di atleti con le loro famiglie hanno voluto partecipare al Palio di Mestre 2018, manifestazione sportiva all’aria aperta, giunta oramai all’ottava edizione. Nulla è stato lasciato al caso, neanche nell’organizzazione. Un’iniziativa importante anche in chiave anti degrado, realizzata per allontanare le frequentazioni negative, lo spaccio e i malviventi dal polmone verde grazie allo sport e al movimento.



Missione compiuta. Dalle 9.30 alle 13 e dalle 15 alle 18.30 le aree del parco sono state rivitalizzate da giovani sportivi impegnati in numerose discipline per una competizione che ha visto scendere in campo i quartieri storici della città: Piave, Carpenedo, San Lorenzo e Terraglio. Dal calcio a 5 al tennis, dalla pallavolo alla ginnastica artistica, dal karate al pattinaggio artistico: sfide e divertimento tra i colori della tradizione.

In zona “roseto” si sono svolte gare di tiro con l’arco, mentre sul laghetto ci sono stati giochi con barchette telecomandate e nel pomeriggio le gare di canoa. E poi, ancora, partite a scacchi per misurarsi nell’astuzia e nel ragionamento e passeggiate di Nordic Walking, uno degli sport più amati in città, praticato da giovani e meno, che oramai coinvolge centinaia di persone. Nel pomeriggio, dopo le competizioni, ci sono state le premiazioni.

A vincere staccando gli altri quartieri di parecchi punti, è stato il quartiere Carpenedo-Bissuola con 325 punti accumulati nelle varie discipline, il quartiere San Lorenzo-Villaggio San Marco è arrivato secondo con parecchi punti in meno. Medaglia di bronzo al quartiere Piave, quarti e ultimi classificati gli atleti del quartiere Terraglio. Più che la vittoria, per certi versi simbolica, però, a rendere felici i giovani atleti e i loro istruttori, è stata la partecipazione. Il tempo ha sorriso all’iniziativa dal momento che, a parte qualche nuvola passeggera, è stato bello tutto il giorno.

«Siamo contenti» spiega il consigliere di Municipalità Luciano Zennaro che si è speso per l’organizzazione dell’iniziativa «c’è stata una grandissima partecipazione dei ragazzi che si sono cimentati in oltre 20 sport, tra il mattino e il pomeriggio, e tutto è filato liscio. È stata davvero una bella giornata che speriamo di poter ripetere». Ai ragazzi sono stati consegnati dei gadget, andati tutti esauriti. Grazie alla disponibilità dei consiglieri della Municipalità, che si sono autotassati durante il consiglio, ai partecipanti sono state garantite le bottigliette di acqua per dissetarsi durante le gare.

©RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Video del giorno

Il supercomputer più veloce del mondo di Meta-Facebook

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi