Dai droni alla robotica, i progetti innovativi di Terna a Maker Faire Rome

Dai droni alla robotica, i progetti innovativi di Terna a Maker Faire Rome
L'operatore di reti per l'energia elettrica sta investendo in digitalizzazione e nuove tecnologie per rendere le infrastrutture più efficienti, affidabili e sostenibili
2 minuti di lettura

Il processo di transizione energetica e di decarbonizzazione richiede delle infrastrutture adeguate, tecnologicamente avanzate, per favorire nuovi modelli di produzione e consumo dell’energia elettrica. Per rispondere a queste sfide, Terna sta puntando su innovazione e digitalizzazione, destinando a questo obiettivo circa 1,2 miliardi di euro di investimenti dei 10 miliardi di euro complessivi previsti dall’aggiornamento del Piano Industriale 2021-2025 ‘Driving Energy’. E sta sviluppando una serie di progetti, dai droni alla robotica, dal metaverso al quantum computing, per rendere la rete del futuro sempre più efficiente, affidabile e sostenibile. Alcuni di essi saranno anche illustrati al pubblico nello stand fisico e nell'area virtuale all'interno dell'evento internazionale di Maker Faire Rome, che si terrà nella Capitale dal 7 al 9 ottobre.

Più nel dettaglio, le risorse stanziate dall'operatore di reti per l'energia elettrica serviranno a ideare e realizzare soluzioni sempre più avanzate per il controllo da remoto delle stazioni elettriche e delle infrastrutture di trasmissione. Un impegno che prevede anche tutte le attività di installazione di sensori, sistemi di monitoraggio e diagnostica, anche predittiva, per migliorare la sicurezza, l’affidabilità e la resilienza delle reti elettriche a beneficio anche dei territori. 

Nel complesso sono 70 i progetti di innovazione di Terna. Il 70% di questi è dedicato alla manutenzione della rete nazionale e alle attività di dispacciamento dell’energia elettrica; il 20% riguarda invece soluzioni tecnologiche relative ad ambiti legati al settore elettrico, come i giubbotti di protezione, da sempre usati nelle competizioni del Moto Gp e in sperimentazione dal personale di Terna impegnato nelle attività in quota su traliccio. L'ultima quota dei progetti riguarda invece il metaverso e il quantum computing. Tuttavia l'attività di ricerca e sviluppo della società si concentra anche sui materiali avanzati a ridotto impatto ambientale, e su droni e robotica per l'automazione dei processi.

Tra i progetti di eccellenza che Terna ha deciso di portare alla decima edizione di Maker Faire Rome, ci sono i droni hi-tech per la manutenzione e il monitoraggio della rete elettrica, ma anche il gioco interattivo Terna edu-game, per spiegare la gestione del sistema elettrico, che sfrutta la tecnologia della “proiezione interattiva”. Con la nuova app di messaggistica “Fonogrammi 2.0”, la società ha cercato di innovare le modalità di lavoro operative sul campo, collaborando con una startup innovativa per digitalizzare le procedure di comunicazione tra le sale di Real Time Operation e il personale impegnato sul territorio durante le manovre di messa in sicurezza degli impianti di rete. 

Altre due interessanti progetti sono il gilet airbag "Workair”, il nuovo dispositivo di protezione individuale per la sicurezza del personale operativo nelle attività in quota; e il centro di formazione di Terna Tyrrhenian Lab, in sinergia con università e centri di ricerca, che vuole coinvolgere la Generazione Z nella sfida della transizione energetica.

“L’innovazione è uno dei pilastri su cui si basa il business di Terna: l’azienda dedicherà circa 1,2 miliardi di euro di investimenti, dei 10 miliardi complessivi previsti dall’aggiornamento del Piano Industriale 2021-2025 ‘Driving Energy’, alla digitalizzazione e all’innovazione delle infrastrutture elettriche, per rendere sempre più tecnologica, moderna, efficiente e sostenibile la rete di trasmissione nazionale. Il nostro impegno si concretizza attraverso l’adozione di soluzioni hi-tech per il controllo da remoto degli asset con l’utilizzo di sensoristica avanzata, ma anche tramite lo sviluppo della robotica, di droni e di tecnologie digitali per la formazione e la sicurezza delle nostre persone”, ha commentato Massimiliano Garri, direttore Innovation & Market Solutions di Terna.