Fintech

SumUp ottiene investimenti per 590 milioni. Ora vale 8 miliardi

SumUp ottiene investimenti per 590 milioni. Ora vale 8 miliardi
Nata nel 2012, è diventata tra le aziende protagoniste della rivoluzione dei pagamenti raccogliendo finora 1,5 miliardi di euro
2 minuti di lettura

SumUp ha annunciato un nuovo aumento di capitale da 590 milioni che porta la valutazione della società a 8 miliardi di euro. L’azienda, fondata esattamente dieci anni fa e diventata tra i principali protagonisti della rivoluzione dei pagamenti senza contanti, ha ottenuto i nuovi finanziamenti da investitori del calibro di Bain Capital Tech Opportunities con la partecipazione di fondi gestiti da, fra gli altri, BlackRock, btov Partners, Centerbridge, Crestline, Fin Capital e Sentinel Dome Partners. Il round è composto da una parte di finanziamento a debito e una parte in equity e porta a 1,5 miliardi di euro il totale dei finanziamenti raccolti da SumUp.

Nata nel 2012 a Londra per aiutare i piccoli imprenditori ad avviare, gestire e crescere il proprio business grazie ad una soluzione di pagamento semplice, equa e affidabile, SumUp oggi conta più di 3000 dipendenti e opera in 35 mercati, tra cui il Perù, in cui SumUp ha fatto il proprio ingresso a giugno 2022. Negli ultimi anni, SumUp ha esteso le proprie soluzioni per la gestione di servizi di pagamento e servizi digitali e, con l’acquisizione di Goodtill, Tiller e Fivestars, l’azienda sta crescendo rapidamente nel settore retail e HoReCa. Oggi è usata da molti esercenti, anche in Italia dove i lettori di carte di credito venduti dalla fintech britannica sono diventati molto popolari.

“La comunità globale di investitori ha supportato fortemente SumUp nella sua mission di aiutare i piccoli esercenti. La nostra priorità è stare a fianco degli small business nonostante le difficoltà, dalla pandemia alle incertezze macro-economiche degli ultimi mesi. La nostra crescita organica del +60% in questi periodi di difficoltà dimostra la nostra capacità di rispondere ai bisogni degli esercenti quando ne hanno più bisogno”. ha commentato Marc-Alexander Christ, co-founder e Cfo di SumUp. “In un mercato come quello attuale, il successo con cui il nostro team ha concluso il round di finanziamento coinvolgendo investitori prestigiosi evidenzia la nostra capacità di esecuzione e il nostro potenziale. I capitali raccolti ci consentiranno di sviluppare ulteriormente il nostro ecosistema, crescere in nuovi mercati e proseguire le operazioni di acquisizione, sempre con l’obiettivo di essere al fianco degli esercenti in tutto il mondo”, ha aggiunto.

Per Darren Abrahamson, Managing Director di Bain Capital Tech Opportunities, SumUp “si è evoluta costantemente per supportare un segmento di small business diversificato e in crescita, con soluzioni di pagamento e strumenti che connettono in modo integrato i loro clienti. Il team alla guida di SumUp ha portato l'azienda ad una crescita rapida e sostenuta con l'espansione in più di 30 nazioni in cui ha avuto un impatto diretto e positivo sull’ecosistema degli small business. Siamo orgogliosi di poter contribuire con la nostra profonda esperienza nel mondo del fintech e dei pagamenti a sostenere SumUp nella sua straordinaria capacità di superare i limiti e guidare un settore estremamente competitivo”

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito