Videogiochi

Quante auto, quante piste, quali modalità: uno sguardo in anteprima a Gran Turismo 7

Quante auto, quante piste, quali modalità: uno sguardo in anteprima a Gran Turismo 7
Il nuovo capitolo della storica serie di simulazione di guida per PlayStation si adatta ai tempi e diventa un modo per approfondire la cultura delle automobili
3 minuti di lettura

“La società è cambiata molto negli ultimi 25 anni. Abbiamo creato Gran Turismo dall’incommensurabile quantità di ispirazione che abbiamo ricevuto dalla ricca cultura attorno alle automobili. Ma oggi non si trovano più molte persone che parlano di cultura automobilistica e sempre meno sono quelle che celebrano la bellezza delle auto o sono concentrate sul divertimento della guida. Gran Turismo 7 è stato prodotto con la comprensione di questa nuova epoca”: sono parole di Kazunori Yamauchi, produttore della serie Gran Turismo e digital president di Polyphony Digital.

E sono le parole scelte per presentare così Gran Turismo 7, appunto nel 25esimo anniversario della serie, raccontandolo durante un briefing in un hangar virtuale circondato dalle automobili che hanno fatto la storia. Per lui, e per chiunque lo abbia giocato almeno una volta, Gran Turismo è l’icona della simulazione di guida, e il settimo capitolo deve adattarsi a un mondo che è cambiato fortemente. Un mondo in cui si guida sempre meno e ci sono le auto a guida autonoma, ma anche un mondo in cui l’ultima stagione di Formula 1 ha tenuto incollati alla televisione milioni di spettatori per una sfida combattuta letteralmente sino all’ultimo giro.

Un mondo in cui si guida relativamente meno nella realtà, ma non è detto che si guidi meno anche virtualmente. E Gran Turismo 7 è proprio questo: con uno sguardo alle caratteristiche principali del nuovo gioco targato Playstation Studios, la sensazione che si percepisce è di un mondo che non finisce mai di intrattenere.

Che cosa ci sarà in Gt7
In Gran Turismo 7 torna la World Map, ovvero la dashboard che dà accesso visuale a tutte le aree di gioco. Ci sono 3 concessionari, che vendono oltre 400 auto: Brand Central, che vende auto dal 2001 in poi; Usato, per quelle di seconda mano e a prezzi più convenienti; Leggendario, che ha a catalogo modelli davvero iconici.

Dal giorno 1 ci saranno anche almeno 34 circuiti e 90 layout, alcuni reali e altri di fantasia. E ci saranno due modalità grafiche, che si attiveranno automaticamente in base al contesto: la modalità Frame Rate, intorno ai 60 Fps, e la modalità Ray Tracing, fino a 30 Fps; nessuna parola sui 120 Fps, sebbene la PlayStation 5 supporti la funzionalità. La modalità Frame Rate si attiva in gara, mentre la Ray Tracing in tutte le altre situazioni, in cui non è richiesto un rendering costante delle scene.

Le scene saranno renderizzate con una granularità senza precedenti: il meteo potrà essere variabile da una zona all’altra del circuito, mentre il sole e le altre stelle si muoveranno nel cielo precisamente in base all’orario corrente. L’atmosfera avrà un particolato differente in ogni momento della giornata, in base alle condizioni e alla luce presente.

La più grande evoluzione data dai miglioramenti hardware della Ps5 è forse la combinazione di dati sensoriali: l’audio è spaziale, equivalente di una riproduzione a 16 canali, che estrae suoni con tanta precisione da modificarli in base alla loro posizione e a quella di oggetti vicini che potrebbero distorcere il segnale, e anche in base al punto di vista del giocatore. Dove non arriva il suono, ovvero nelle frequenze tra 20 e 200 Hz (non udibili dall’orecchio umano), arriva il sensore aptico, che vibra con diverse intensità e ripetizione se le gomme stanno scivolando, oppure se sotto l’auto c’è il brecciolino o ancora se c’è l’erba o l’asfalto.

Le novità di Gt7
Un’aggiunta in Gran Turismo 7 è il Café, il modo in cui il gioco si impegna nel divulgare la cultura sulle automobili: è una sorta di modalità campagna, in cui il giocatore deve completare oltre 30 sfide. Alla fine di alcune di queste, ci saranno momenti in cui appariranno i designer delle più importanti case automobilistiche per spiegare la storia di alcuni modelli rappresentativi.

Interessante la nuova modalità Music Rally, non per gareggiare ma per guidare in rilassatezza ascoltando una playlist musicale. Una modalità chiesta dai fan, che appunto volevano ascoltare musica durante la guida, ma che non potevano farlo perché il rumore del motore disturbava la melodia. Un’esigenza molto simile a quella degli appassionati di Flight Simulator, che giocano per esplorare e rilassarsi fuori dal mondo reale. In questo caso, la sfida è quella di correre fino a che il beat della musica non arriva a zero.

La parte social di Gran Turismo si chiama invece Showcase: un’area del gioco in cui visionare i propri replay, montarli e condividerli con gli amici e la community; nella stessa schermata si potranno anche cercare filmati di altre persone e scaricarli.

Insomma: Gran Turismo 7 acquista una dimensione diversa, più in linea con l’evoluzione del mondo dell’automobile e dei gusti delle persone. Il videogioco sviluppato da Polyphony Digital e distribuito da Playstation Studios debutta in tutto il mondo il 4 marzo 2022.