Tutto gratis

C’è un museo digitale che permette di stampare in 3D le opere d'arte

Scan The world è una collezione di oltre 16mila riproduzioni delle sculture e dei monumenti più famosi al mondo, come il David di Michelangelo e il pensatore di Rodin
1 minuti di lettura

Un museo online che permette di portarsi a casa le opere esposte: si chiama Scan The World ed è un archivio digitale contenente oltre 16mila scansioni delle sculture e dei monumenti più famosi al mondo.

Dal David di Michelangelo al Pensatore di Rodin, passando per il Busto di Nefertiti, questi capolavori possono essere riprodotti grazie a una stampante 3d, ovviamente dopo avere fatto il download del relativo file. Che è gratuito.

Un regalo perfetto per gli appassionati che hanno sempre desiderato possedere un oggetto d'arte nel salotto di casa: non saranno preziose e belle quanto le opere originali, ma queste fedeli riproduzioni consentono di osservare e studiare tutti i loro dettagli in barba alla rigida regola che vige in ogni museo, quella di guardare e non toccare (e spesso neppure fotografare). Ogni capolavoro presente sul sito è accompagnato da una scheda con informazioni tecniche e storico-artistiche e c'è anche una sezione commenti, dove le persone che hanno scaricato il file mostrano il risultato del processo di stampa in 3d.

La collezione cresce continuamente grazie al contributo dei tanti accomunati dal desiderio di rendere l'arte sempre più accessibile a tutti: le persone non svolgono solo un ruolo passivo, usando i file per riprodurre l'opera, ma possono anche arricchire le scansioni dell'archivio digitale, condividendo modelli 3d o inviando le foto di un oggetto scattate da ogni possibile angolatura, in modo da permettere agli esperti di Scan The World di realizzare poi un modello disponibile per tutti. C’è anche una sezione del sito che spiega come fare.

Scan The World è un progetto di My Mini Factory, una piattaforma collaborativa per la stampa tridimensionale: grazie a una partnership con Google Arts & Culture, una raccolta di immagini in alta risoluzione di opere d'arte, la collezione è stata arricchita con nuove opere. E numerosi musei, come il British Museum di Londra, il Louvre di Parigi e il Metropolitan di New York, hanno deciso di partecipare all'iniziativa.