Tesla apre nuovi punti vendita "fisici"

Aumenta la presenza sul territorio, aperti nuovi "center" a Torino e Firenze, più due nuovi pop-up store temporanei a Bergamo e Napoli
 

1 minuti di lettura

L'azienda che fa tutto on line aumenta la presenza sul territorio. Una strategia precisa che segue pari passo l'espansione commerciale della Tesla: sono stati appena aperti due nuovi "Center" a Torino e Firenze e inaugurati due pop-up store temporanei a Bergamo e Napoli. 

Con queste nuove aperture, l’Italia conta ora 6 Service Center Tesla nel Paese: Milano-Linate, Torino, Padova, Bologna, Firenze e Roma, oltre allo store in Piazza Gae Aulenti a Milano e alle altre location temporanee di Bolzano, Brescia, Bergamo, Napoli e Catania. 

"Il nostro obiettivo - spiegano all'azienda Californiana - è ridurre la quantità di tempo che i veicoli trascorrono nel Service Tesla, offrendo la migliore esperienza possibile ai nostri proprietari. Le auto Tesla richiedono semplicemente meno manutenzione rispetto ai veicoli tradizionali per la loro ridotta complessità meccanica e il minor numero di parti in movimento; inoltre, abbiamo eliminato già da tempo la classica manutenzione annuale consigliata passando alla manutenzione di alcuni componenti specifici secondo necessità. Quando un veicolo richiede assistenza, il nostro approccio è duplice: Service Center fisici, come i nuovi siti di Torino e Firenze, e la nostra flotta di Mobile Service". 

In questo modo chi ha una Tesla prenota l'assistenza via App e i meccanici virtuali - da remoto - iniziano a studiare il guasto. Sembra una cosa assurda ma, secondo l'azienda Usa, fino al 90% dei problemi può essere diagnosticato via etere. Un particolare che la dice lunga su come sono progettate e costruite queste auto.

"Se l’assistenza da remoto non è sufficiente - spiegano poi alla Tesla - con la diagnostica da remoto siamo in grado di condurre un'indagine preliminare sul problema, determinando se l'appuntamento necessario è appropriato per il Mobile Service. I tecnici dell'assistenza mobile possono risolvere fino all'80% delle problematiche visitando la casa, il posto di lavoro di un cliente o ovunque possano accedere facilmente al veicolo, eliminando la necessità per i clienti di portare fisicamente la propria auto al Service. In Italia, il nostro team di assistenza ora gestisce quasi 10 unità di Mobile Service e questa flotta continuerà a crescere nel tempo, così come la rete fisica di Service Center".