fintech

Banca Etica investe 250mila euro per entrare nell'azionariato di SardexPay

SardexPay è una community dove le imprese possono trovare clienti e fornitori e crescere grazie all'utilizzo della moneta complementare, senza intaccare la liquidità in euro
1 minuti di lettura

Banca Etica ha investito 250mila euro nel capitale sociale di SardexPay, la società di fintech che ha dato vita alla più grande community italiana basata sulla cosiddetta moneta complementare, che si affianca a oltre 220 investitori che hanno sottoscritto la campagna di equity crowdfunding sulla piattaforma BacktoWork, che ha superato 1 milione di euro.

SardexPay è una community dove le imprese possono trovare nuovi clienti e fornitori e sviluppare il loro business appunto grazie all'utilizzo della moneta complementare, quindi senza intaccare la liquidità in euro e anzi avendo la possibilità di accedere a linee di credito aggiuntive a tasso zero: nel 2020 ha registrato una crescita delle iscrizioni del 73%, è presente in 15 regioni, ha un margine industriale del 18% dei ricavi e oltre 120 milioni di beni e servizi scambiati senza utilizzare euro.

Lo scorso aprile, Sardex ha annunciato nuovo aumento di capitale, parte del quale serve per sostenere un'operazione di equity crowdfunding ancora in corso su BackToWork e che verrà prorogata per tutto il mese giugno.