In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Basket, domenica si alza il sipario sulla Reyer. Al Taliercio arriva la neopromossa Givova Scafati

L’obiettivo è mettere nella rete anche Scafati, dopo aver ingabbiato Torino, Trieste, Brindisi e Cremona un anno fa

Michele Contessa
2 minuti di lettura

Si alza il sipario sulla stagione dei 150 anni della Reyer, arriva la neopromossa Givova Scafati dell’ex Julyan Stone e del mestrino, nonché capitano dei gialloblu, Riccardo Rossato. Roster rinnovato per De Raffaele, roster puntellato con stranieri d’esperienza del campionato italiano (Stone, Lamb, Henry, Pinkins) per Alessandro Rossi, tecnico napoletano riconfermato in panchina.

De Raffaele senza Parks (infortunato) e Moraschini (squalificato fino al 20 ottobre), Willis e Watt recuperati, come Rossi può contare su Thompson che il 31 agosto si è sottoposto all’intervento chirurgico di riduzione della frattura composta allo scafoide del polso destro. Squadra rinnovata, la Reyer, profonda, nonostante le temporanee assenze di Parks e Moraschini, con Tessitori e, soprattutto Spissu arrivati quasi a ridosso del campionato facendo parte del roster di Pozzecco all’Europeo.

Obiettivi “alti”, in Italia, dove la Reyer con Tortona, Sassari e Brescia cercherà di rompere il dualismo Milano-Virtus Bologna, ma anche in Europa, dove il quintetto di De Raffaele punta a migliorare il risultato (eliminazione agli ottavi con Boulogne) dell’ultima apparizione in Eurocup.

STRISCIA. Per il quinto anno consecutivo la Reyer apre il campionato al Taliercio, l’obiettivo è mettere nella rete anche Scafati, dopo aver ingabbiato Torino, Trieste, Brindisi e Cremona un anno fa, ma il quintetto orogranata ha una striscia aperta di 6 vittorie (Cantù e Varese in trasferta) nel match d’esordio in LBA. WATT. Qualche problema con il termometro in settimana per Mitchell Watt, sesta stagione con la maglia numero 50 della Reyer.

“C'è entusiasmo attorno alla squadra, tanta voglia di fare bene, soprattutto questa squadra ha un potenziale notevole, è più veloce e dinamica delle precedenti con una grande propensione alla transizione, ma anche alla difesa. Voglio comunque vedere quanto potremo ancora crescere come squadra, la sensazione è che la Reyer abbia un bel potenziale”.

Il centro orogranata ritroverà Stone da avversario. “Per me Julyan è come un fratello, ma lo è anche per tante altre persone dentro e fuori la società. E’ stato uno dei perni su cui la Reyer ha costruito i successi delle ultime stagioni. Ritrovarlo con un’altra maglia sar nello stesso tempo strano ed emozionante, ma conoscendolo in campo ci darà battaglia”.

PROGRAMMA. Dopo l’anticipo di sabato sera al PalaVerde tra Nutribullet Treviso e UnaHotels Reggio Emilia, il quadro della prima giornata vedrà domenica le seguenti gare: Bertram Tortona-Dolomiti Energia Trento (ore 17), Tezenis Verona-Happy Casa Brindisi (ore 17.30), EA7 Armani Milano-Germani Brescia (ore 18.15), Umana Venezia-Givova Scafati (ore 18.30), Pallacanestro Trieste-Carpegna Pesaro (ore 19), Openjobmetis Varese-Banco di Sardegna Sassari (ore 19.30), Gevi Napoli-Segafredo Bologna (ore 20.30). COSI’ SUL PARQUET (Taliercio, ore 18.30).

REYER VENEZIA: 11 Granger, 5 Freeman, 23 Brooks, 35 Willis, 50 Watt; 0 Spissu, 00 Tessitori, 6 Bramos, 7 Sima, 10 De Nicolao, 15 Chillo, 40 Chapelli. Allenatore: Walter De Raffaele. GIVOVA SCAFATI: 00 Stone, 1 Lamb, 20 Henry, 12 Pinkins, 3 Thompson; 13 De Laurentiis, 15 Landi, 18 Rossato, 32 Monaldi, 35 Ikangi, 38, Tchintcharauli. Allenatore: Alessandro Rossi. ARBITRI: Rossi, Lo Guzzo, Bartolomeo.

I commenti dei lettori