Contenuto riservato agli abbonati

Venezia, la contestazione dei tifosi dopo l’esonero di Zanetti

Incontro di 40’ fuori dalla sede. Discussione accesa e schietta ma mai accenni di tensione tra una sessantina di tifosi e Poggi, Menta e Collauto

VENEZIA. Superbia, presunzione e incapacità. Sono alcuni degli aggettivi usati dalla Curva Sud, che in una nota dice la sua sull’esonero. I gruppi del tifo più caldo (una sessantina), si sono ritrovati giovedì pomeriggio fuori dalla sede di viale Ancona per contestare ribadire tutto il malumore sul recente operato della società. E hanno srotolato pure due striscioni: “Pretendiamo rispetto” e “Chi ha fatto la storia non si dimentica: grazie Mister”.

Video del giorno

Giorgia Soleri: "Vi racconto storie di malattie invisibili come la mia". La rubrica su Salute

Bruschette integrali con fagioli e zucchine marinate

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi