La grande vela sbarca a Venezia con il Moro e New Zealand

Alle 13.30 sedici maxi yacht si daranno battaglia nel Venice Hospitality Challenge  Al via skipper di fama internazionale come Pelaschier, Benussi e Orel



La grande vela sbarca oggi a Venezia. Scocca l’ora della ottava edizione della Venice Hospitality Challenge, la regata ideata da Mirko Sguario e organizzata dallo Yacht club Venezia. Al via 16 bellissimi maxi yacht che festeggeranno i 16 secoli della Serenissima. La manifestazione è stata infatti inserita fra le celebrazioni per i 1600 anni della Repubblica di Venezia. Le imbarcazioni, che saranno abbinate ad altrettanti grandi hotel cittadini e saranno condotte da skipper di fama internazionale, si daranno battaglia, offrendo uno spettacolo unico, in un percorso totalmente nel cuore della città che da San Marco si dirigerà verso il Lido, dove sarà posizionata una boa.


Qui le imbarcazioni torneranno indietro e raggiungeranno il canale della Giudecca dove, davanti all’Hilton Molino Stucky, sarà posizionata un’altra boa. Da qui Maxi proseguiranno fino al traguardo posto davanti a Palazzo Ducale. La partenza, fissata per le 13.30, sarà scandita dai getti dei rimorchiatori, come ormai da tradizione. Un’occasione da non perdere per gli appassionati di vela ma anche per i curiosi che potranno ammirare da vicino le manovre di famosi velisti per la conquista del “Cappello del doge” realizzato in vetro di Murano. Il pubblico potrà seguire, infatti, la regata dalle rive del Bacino di S. Marco, da Punta della Dogana, dalla Giudecca, dalle Zattere e da Riva degli Schiavoni. La diretta streaming sarà inoltre visibile dalla pagina Facebook della Venice Hospitality Challenge e dal profilo Instagram “Generali Italia”, con il commento di Alessandro Pavanati di Velaveneta e della medaglia d’oro di Tokyo 2020, Ruggero Tita.

Tra le novità dell’ultima ora, la presenza di Clean Sport One che sostituirà Anywave, fuori uso dopo aver disalberato alla Barcolana, per l’hotel Cipriani, con lo skipper Jure Orel e a bordo due velisti di grande esperienza come Alberto Leghissa e Mauro Pelaschier. Al timone di Idrusa-Palazzina G ci sarà invece Martina Grael, figlia di Torben e vincitrice di due ori olimpici, mentre alla tattica sarà impegnato Simone Ferrarese.

Presenti anche il Moro di Venezia che gareggerà in rappresentanza del Salone Nautico e New Zealand Endeavour che correrà per la scuola navale militare Francesco Morosini. Tra le imbarcazioni favorite, Arca SRG di Furio Benussi abbinato a Ca’Sagredo, fresca vincitrice della Barcolana di Trieste. Tutto però dipenderà dal vento. Una cosa è certa, le emozioni non mancheranno. Le premiazioni si terranno alle 16. 30 alle Zattere.

La Veleziana. Il grande week end velico continuerà anche domani con la 14ª Veleziana che porterà in Bacino di San Marco oltre 200 imbarcazioni. La manifestazione, organizzata dalla Compagnia della vela, prenderà il via in mare, difronte all’hotel Des Bains per raggiungere poi, attraverso la Bocca di Porto del Lido, la laguna e il traguardo in Bacino di San Marco. Segnale di avviso previsto alle 10. 55, tempo limite per l’arrivo alle ore 17. Le premiazioni si terranno sabato 20 novembre nella sede nautica della Compagnia della Vela all’isola di San Giorgio Maggiore. Molti dei Maxi presenti al Venice Hospitality Challenge saranno impegnati anche alla Veleziana, come il Moro di Venezia, il vincitore della scorsa edizione Portopiccolo, Arca Sgr, Pendragon VI e Kiwi. —



2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Quanti milioni ha perso Lush, l'azienda felice senza social

Insalata di gallina, radicchio, mandorle, melagrana e cipolla

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi