La maglia da trasferta è su uno sfondo crema con i tre colori classici

VENEZIA

Ventiquattro ore dopo l’uscita della maglia “Home”, il Venezia ha presentato sui social (lontani i tempi delle foto in piazza San Marco di Tacopina con Modolo e Fabiano o il viaggio di dodici mesi fa di Modolo all’interno di palazzo Ducale) la maglia “Away”. Anche in questo caso il design è stato curato dall’agenzia creativa Fly Nowhere di New York, a cui si è affidata Kappa, il nuovo sponsor tecnico del Venezia che ha rilevato Nike dopo sei stagioni.


Maglia bianca? No, color crema con i tre colori del club, arancio, nero e verde, che la attraversano da una manica all’altra e sfumano verso in basso nei triangoli. Su questa maglia, sotto la scritta Venezia (in oro su sfondo nero), una lunga sequenza di triangoli bianchi e neri che sfumano in quelli più laterali verdi e arancioneri, composizione che vuole richiamare la tradizione dei mosaici veneziani, come il pavimento sotto il porticato della Ca’ d’Oro dove sono stati realizzati gli scatti fotografici, anche in questo caso con modelli seduti o mezzo busto.

Come la prima, anche la seconda maglia è stata criticata dalla maggior parte dei commentatori sulla pagina Facebook del Venezia, dall’altra parte, invece, il doppio prodotto sta riscuotendo successo al di fuori dei confini cittadini, soprattutto a livello di marketing, di visualizzazioni sui social (instagram e twitter) e di vendite (costo 90 euro) attraverso il nuovo shop. —

M.C.

Video del giorno

"Un boato e siamo usciti di casa": il racconto dalle zone del terremoto in provincia di Treviso

Burger di lenticchie rosse

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi