Cipelli alle Paralimpiadi decisivo il record nel lungo

ORIAGO

Una stagione travagliata, una diagnosi iniziale poco precisa e quell’infortunio al piede che sembrava non passare mai. Un tunnel nero, sempre più scuro, fatto di allenamenti dolorosi, di gare che non girano, di un Europeo saltato, mentre in fondo la luce del braciere olimpico di Tokyo si allontana sempre di più. Ma gli atleti, se sono atleti e non semplicemente gente che pratica uno sport, hanno qualcosa di speciale dentro, un clic nel cervello capace di far scattare la prestazione della vita quando tutto sembra invece perduto. Francesca Cipelli, saltatrice in lungo categoria T37 originaria di Dolo, ma residente a Oriago e punta di diamante della Veneto Special Sport, ce l’ha fatta.


A 24 anni, gli ultimi dieci dedicati all’atletica leggera, sarà in Giappone per partecipare alle Paralimpiadi, a partire da martedì 24 agosto. Si giocherà le sue carte sulla pedana dello stadio Olimpico. La convocazione last minute, ufficializzata nel pomeriggio di mercoledì dal Comitato Italiano Paralimpico, grazie al meeting di Celle Ligure, dove sette giorni fa, con la misura di 4, 12, ha migliorato di 7 centimetri il precedente record italiano, stabilito dalla stessa Cipelli nel 2019.

«Incredibile, mi sembra di sognare», ha dichiarato a caldo l’atleta rivierasca mentre si allenava a Mestre, «inseguo questo obiettivo dal primo giorno in cui ho deciso che l’atletica leggera sarebbe stata la mia vita, non ho davvero parole per descrivere le mie emozioni».

Inizialmente in lista come seconda riserva, poi scalata a prima, la scelta di inserirla tra i titolari è arrivata su valutazioni tecniche e comportamentali: ai Giochi Paralimpici di Tokyo i veneziani saranno dunque tre: la fiorettista e portabandiera, Bebe Vio, Francesca Cipelli e Antonio Fantin, fuoriclasse del nuoto. —

Gianluca Galzerano

Video del giorno

"Un boato e siamo usciti di casa": il racconto dalle zone del terremoto in provincia di Treviso

Burger di lenticchie rosse

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi