Niang sceglie Venezia ma non è ancora fatta

La società dovrà trattare con il Rennes la modalità del prestito. Urgente l’arrivo di un difensore centrale

VENEZIA

Niang apre la porta al Venezia, adesso il Venezia dovrà trattare con il Rennes le modalità del trasferimento in laguna dell’ex attaccante di Milan, Torino e Genoa. M’Baye Niang ha messo il Venezia davanti al Fenerbahce, adesso devono essere perfezionati i termini dell’operazione, che sarà un prestito con obbligo di riscatto qualora il Venezia rimanesse in Serie A, da limare la cifra del riscatto per l’attaccante franco senegalese, con contratto in scadenza nel 2023, che ha realizzato 17 reti in 107 presenze in Serie A. Non proprio un attaccante con il “fiuto” del gol, ma animato dal desiderio di riscattarsi sul palcoscenico italiano dopo che due anni fa il Torino lo cedette al Rennes (63 reti in 287 gare ufficiali giocate tra i professionisti tra Italia, Inghilterra e Francia).


Ci sono comunque altri paletti da limare al di là della volontà del giocatore di ritornare in Italia. Situazione che potrebbe sbloccarsi, questa come le altre trattative intavolate dai dirigenti arancioneroverdi, dopo l’incontro avuto martedì da Collauto, Poggi e Zanetti con il presidente Niederauer nella tenuta sulle colline senesi del numero uno arancioneroverde. Un difensore centrale (Caldara, Luperto e Ortiz in ballo) e un attaccante di peso (Niang e Pellè inseguiti) sono le due urgenze principali del Venezia a poco più di due settimane dall’esordio in Coppa Italia a Ferragosto (Frosinone o Spal in ballo, dipende dal futuro del Chievo l’accoppiamento nel primo turno).

Venezia in stand-by nelle entrate, ma anche le partenze stanno registrando una fase di stop con Bocalon, Taugourdeau, Felicioli, St Clair, Zigoni, De Marino, Cigagna e Pimenta in attesa di trovare una sistemazione. Il Monza ha messo sul piatto del Napoli un’offerta vicina alla doppia cifra per Ounas, Spalletti non vorrebbe privarsi dell’attaccante, la società campana punta a monetizzare quest’anno con il giocatore in scadenza tra dodici mesi. Dionisi ha invece bloccato, al momento, una cessione in prestito di Frattesi, rientrato al Sassuolo dal Monza. L’ex difensore arancioneroverde Ferrarini sulle strada verso Crotone (dalla Fiorentina).

Oggi giornata importante per i tifosi: il Venezia svelerà la maglia “casalinga”, domani quella da trasferta, firmate dal nuovo sponsor tecnico Kappa, subentrato dopo sei stagioni alla Nike, che aveva realizzato, soprattutto negli ultimi due anni, maglie apprezzate dai tifosi. —





Video del giorno

"Un boato e siamo usciti di casa": il racconto dalle zone del terremoto in provincia di Treviso

Burger di lenticchie rosse

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi