Calcio, Spinea batte il Giorgione e vola in serie D

Decisivo il rigore segnato da Barbon al 37' del primo tempo, con la vittoria che era il solo risultato a disposizione dei gialloblù di Pier Paolo D'Este

SPINEA.  Al termine di una partita dalle mille emozioni, lo Spinea batte 1-0 il Giorgione ed promosso in Serie D. Decisivo il rigore segnato da Barbon al 37' del primo tempo, con la vittoria che era il solo risultato a disposizione dei gialloblù di Pier Paolo D'Este. Onestamente, il Giorgione avrebbe meritato il pareggio, per la traversa colta nei primi 45', e il dominio in campo nella ripresa.

Spinea in D, sindaco e presidente: "Una gioia immensa"

Ma se sbagli una decina di occasioni da rete, e addirittura un rigore allo scadere (Mioni al 45' del secondo tempo, ndr) allora puoi solo fare mea culpa. Una partita eccellente sotto il profilo agonistico, in cui la tecnica degli ospiti si è fatta notare, ma la miglior difesa del girone ha avuto la meglio sul miglior attacco.

Di mezzo anche due ingenuità clamorose per la squadra di Esposito: l'espulsione del portiere di riserva direttamente dalla panchina, per proteste, dopo il rigore assegnato ai padroni di casa nel primo tempo. Quindi il rosso al portiere titolare nella ripresa, con il terzino Bevilacqua finito a difendere i pali della sua porta. Dopo 6' di recupero, allo stadio Allende di Spinea è esplosa la gioia dei 200 tifosi gialloblù presenti, tra fumogeni e bandiere, ma onore al centinaio di supporter rossostellati che non hanno smesso un minuto di incitare i propri giocatori. Lo Spinea è quindi in Serie D, ad aggiungere un ulteriore tassello alla stagione da record dello sport in provincia di Venezia.

Video del giorno

Eraclea, spiaggia piena, eliambulanza costretta a calare il verricello, ma il paziente muore

Estratto di mela, sedano, cetriolo e lime

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi