«Ai punti meritavamo noi ma resta un risultato d’oro Si sbaglia e si vince insieme»

Mister Zanetti: «Domen ha chiesto scusa per quel disimpegno» Crnigoj deluso: «Ero carico. Quel sinistro? L’avevo vista dentro» 

FERRARA

Secondo gol stagionale per Pietro Ceccaroni, il solo giocatore del Venezia a non aver saltato finora neppure un minuto in campionato. Una rete pesantissima che ha evitato la sconfitta alla squadra sul difficile campo di Ferrara, e che ha permesso al Venezia di rientrare negli spogliatoi con molto meno affanno. «Abbiamo disputato un ottimo primo tempo», commenta sicuro il difensore centrale, alla seconda stagione in maglia arancioneroverde. «Ci siamo espressi nel modo giusto, siamo rimasti attenti, come del resto avevamo previsto di fare con l'allenatore nel lavoro di preparazione alla gara. Alla fine non abbiamo concesso praticamente nulla agli avversari, a parte il loro gol. Trovare il pareggio in extremis, prima dell'intervallo, è stato importantissimo sotto molti aspetti. E alla fine era il risultato giusto fino al 45'». Poi il Venezia è salito di livello nella ripresa. E Ceccaroni, tornando al suo gol di testa, aggiunge: «Lo dedico alla mia compagna». —


S.B.

Frullato di fragole, carote e semi oleosi

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi