San Donà sullo scoglio Macerata Il Team naufraga in tre set

Senza capitan Tassan e Lorenzon, la squadra di Bertocco contro la più in forma Sconfitta netta contro l’ex Margutti e le sue devastanti percentuali in attacco

MACERATA

Al momento la Med Store Macerata è forse la squadra più in forma del campionato di A/3 maschile. Al Volley Team San Donà serviva più che un’impresa per tornare con almeno un punto o un set conquistato dalla trasferta marchigiana. Ma è difficile fare i miracoli, quando si è alle prese anche con l’emergenza infortuni, che ha privato la squadra di due dei suoi centrali: il capitano Eugenio Tassan e il giovane Federico Lorenzon.


Niente da fare per San Donà, che al Banca Macerata Forum rimedia una sconfitta netta. A trascinare la Med Store, dell’ex sandonatese Pietro Margutti, le devastanti percentuali in attacco: il 51%.

La gara ha visto sempre avanti Macerata, anche se nel primo set si è lottato fino al 9 pari. Poco dopo la Med Store trova il primo vero break (15-11), costringendo il coach sandonatese Rossano Bertocco a spendere il secondo time-out della serata, per spezzare il ritmo dei marchigiani. Che però trovano nel turno al servizio di Dennis l’allungo (19-11) che chiude il set 25-15.

Macerata parte forte anche nel secondo set. Ma sul 9-4 l’ace di Margutti non convalidato dal videocheck apre la strada alla piccola rimonta del Volley Team, che si riporta a meno uno sull’8-8. La Med Store piazza subito un nuovo break, doppiando San Donà sul 16-8 per chiudere poi 25-17, dopo tre palle set annullate dal Volley Team.

Nel terzo parziale è ormai evidente la piega presa dal match, con Macerata che s’impone senza patemi. «Sapevamo che sarebbe stata una trasferta difficile, contro una squadra che si sta dimostrando tra le più temibili del campionato», spiega coach Bertocco, «purtroppo abbiamo impattato male la gara, trovando grosse difficoltà in ricezione e attacco. La differenza tra le due squadre è stata ampia, ma spero che anche queste situazioni siano prese come momenti di esperienza e di crescita, in vista dei prossimi impegni importanti».

Nota lieta a margine della serata, vista l’assenza di Tassan, la fascia di capitano, dopo un consulto con la squadra, è stata affidata a Danilo De Santis, giusto riconoscimento all’esperto opposto laziale. —



Polpette di cavolfiore con curcuma, uvetta e anacardi

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi