«Questo gruppo è una sorpresa Dispiace non andare allo stadio»

VENEZIA

È un coro unanime in favore del Venezia, quello al quale si uniscono alcuni dei volti storici della tifoseria arancioneroverde. Il terzo posto della squadra di Paolo Zanetti esalta tutti, e i playoff sono visto ora come il minimo obiettivo raggiungibile. «Parto dal presupposto che dispiace ancora di più non poter andare allo stadio, visto come va la squadra», sottolinea Franco Vianello Moro. «Come club Alta Marea abbiamo creato una sorta di stadio virtuale su piattaforma web, e ognuno da casa guarda la partita e la commenta come se fossimo allo stadio. Sulla squadra dico che nessuno si aspettava un torneo così, si ipotizzava una stagione di transizione e non di sofferenza come negli ultimi anni. Invece il lavoro fatto sta pagando, e noi siamo con gli occhi sbarrati. Bravissimo Zanetti per lo spirito che ha creato nello spogliatoio. Anche ieri ha fatto la differenza nell’intervallo. Si vede che la squadra lo segue. Tacopina era solo fumo, Niederauer è molto solido e concreto». Dalla Curva Sud parla Franco Scappin: «C’è un grande gruppo grazie all’allenatore, a Paolo Poggi e Mattia Collauto che hanno creato uno spogliatoio solido e coeso tra titolari e riserve. Non c’è alcuna differenza, tutti danno il massimo e sono sulla stessa linea. Mi piace questo Venezia, perché anche nelle sconfitte fa gioco, forse il migliore degli ultimi anni. Forte mi ha impressionato, poi Aramu e tutto il complesso. Ceccaroni il più forte centrale della B. I playoff non sono un sogno. Dopo la partita di Empoli dirò se si può sognare qualcosa in più». Quindi Luigi Carbon: «Questa squadra i cuori un po’ li scuote, e credo che abbia un bel gioco. Piace, è un gruppo vincente, non so fino a dove potrà arrivare. È tra quelle che giocano meglio in serie B, e credo che non farebbe brutta figura neppure nella categoria maggiore. Fa piacere rivederla così in alto. Siamo felici di vedere una squadra che reagisce come contro l’Entella. Spiace però di aver perso Lezzerini per l’infortunio. I playoff? Si possono raggiungere. Senza i punti persi in extremis a Verona e Brescia il Venezia sarebbe in testa al campionato. Quello di adesso è da prime quattro in classifica». —




Pancake di ceci con robiola e rucola

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi