Venezia sfiora il colpaccio a Brescia: finisce con un pareggio 2-2

La rete del Venezia (Editoriale Report)

Arancioneroverdi raggiunti al 95’ dopo essere stati avanti per quasi tutto il secondo tempo, prosegue la permanenza nella parte alta della classifica di serie B

BRESCIA. Da mangiarsi le mani. Il Venezia sfiora il colpo in casa del Brescia ma continua la sua marcia nei piani alti della Serie B. Finisce 2-2 e gli arancioneroverdi sono stati raggiunti al 95’ dopo essere stati avanti per quasi tutto il secondo tempo.

Un peccato, perché il Venezia poteva vincere ma non è stato in grado di chiudere la gara. La gara al Rigamonti era iniziata male con la rete di Bisoli ma poi si è scatenato Francesco Forte: per lui doppietta e sesta rete consecutiva. All’ultimo respiro, Papetti sigla il 2-2. Al 13’ il Brescia va avanti; cross molto alto di Dessena, si libera bene Bisoli che da posizione dificile trova un diagonale al volo imprendibile per Lezzerini. Tre minuti dopo, gli ospiti rischiano di subire il raddoppio di Dessena ma Spalek è in fuorigioco.

Al 21’, la reazione del Venezia; cross da dentro l’area di Vacca, palla sul secondo palo ma Modolo non riesce a inquadrare la porta di testa. Il Venezia sale di tono e al 33’ trova il pareggio con il quinto gol consecutivo di Forte; corner dalla sinistra di Aramu, l’ex Juve Stabia salta di testa e trova l’angolo più lontano della porta difesa da Joronen.

Gli ospiti ci prendono gusto e quatro minuti dopo Johnsen spara da ottima posizione ma Sabelli fa da muro: si salva il Brescia. La gara è divertente e al 43’ Bisoli ci prova ancora al volo ma Lezzerini si oppone. A inizio ripresa (all’11’) il Venezia mette la freccia ancora con Forte; sempre Aramu dalla sinistra scodella in mezzo una palla, dove Fiordilino di tacco apre un varco per Forte che trafigge Joronen.

Al 28’ gli arancioneroverdi sfiorano il tris; Mazzocchi va sul fondo e trova Capello, che di testa impegna severamente Joronen, Due minuti dopo, invece, è il Brescia a sfiorare il pareggio ma Modolo è mostruoso e salva sulla linea di testa opponendosi alla botta di Donnarumma. Le occasioni fioccano e Karlsson è solo davanti a Joronen ma non concretizza. All’ultimo secondo, al quinto di recupero, il pareggio di casa; punizione di Jagiello, girata a volo di Torregrossa, miracolo di Lezzerini ma corregge in rete Papetti. Una beffa.

Focaccia integrale alla farina di lenticchie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi