Calcio Serie B, l'impresa del Venezia: batte il Perugia e conquista la salvezza

La gioia del Venezia dopo il rigore segnato da Aramu

La squadra di Dionisi può festeggiare: la doppietta di Aramu e il gol di Capello mettono fine alla stagione segnata dal lockdown, da fine settembre si ricomincerà in Serie B

VENEZIA.  In Venezia resta in Serie B. Batte 3-1 il Perugia e si guardagna la meritata salvezza. Per il Venezia sono andati in gol Aramu, due volte, e Capello, per giunta molto bello. Per gli umbri rete di Sgarbi.

I ragazzi di Dionisi partono forte e al 2’ una fucilata da lontano di Fiordilino costringe al grande intervento l’ex Vicario. Sei minuti dopo si distrae Angella, Longo dalla distanza va vicino al bersaglio.

Al 22’ c’è un’azione in area veneziana che farà discutere; Dragomir batte verso la porta ma sulla traiettoria c’è Modolo, la palla finisce sulla sua spalla, il braccio e attacco al corpo ma l’arbitro Fourneau assegna il rigore. Veementi le proteste arancioneroverdi e dopo un paio di minuti il direttore di gara cambia la sua decisione: non c’è il Var ma il quarto uomo potrebbe essergli stato d’aiuto.

Si riprende dallo 0-0 e al 34’ Molinaro deve lasciare la gara per un problema fisico. Quattro minuti dopo, Longo fa una gran cosa e con un diagonale di sinistro però colpice il palo. Al 42’, invece, arriva il rigore ma per il Venezia; tiro al volo di Maleh, braccio largo di Mazzocchi e stavolta si va sul dischetto con Aramu che trasforma: 1-0.

La ripresa si apre con l’occasione al 3’ per il Perugia, Iemmello manca la deviazione a pochi passi da Lezzerini. Dal possibile pareggio al raddoppio, ancora con Aramu; siamo al 6’, grande azione in contropiede di Ceccaroni, Capello tira a botta sicura, Vicario respinge, ancora Ceccaroni mette in mezzo e il fantasista veneziano mette la palla nell’angolo dove non ci può arrivare nessuno.

Al 18’, Aramu potrebbe fare tris ma spara alto davanti a Vicario. Due minuti più tardi arriva il gran gol di Capello che fa 3-0 con un gran sinistro al limite dell’area finito sotto la traversa.

Il Perugia attacca a testa bassa e al 24’ arriva il 3-1 con Sgarbi. Il Perugia chiude in dieci (espulso Angella). Finisce con la vittoria del Venezia, finisce con la permanenza in Serie B.

Arrosto di maiale con funghi e castagne

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi