Vittadello «Giocato con personalità Loro i più forti»