In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Il Portogruaro gioca con la testa superato anche l’esame a Mel

Due incornate di Cristian Cervesato e Tobia Fusciello regalano la vittoria ma contro la penultima in classifica troppi rischi dalle parti di Fovero

1 minuto di lettura

MEL. La capolista Portogruaro regola anche la Ztll. L’arrivo del nuovo tecnico Riccardo D’Alberto sembra aver portato una scossa tra i bellunesi sul piano del gioco. Le reti del Portogruaro sono arrivate entrambi di testa, dove la squadra di Vittore ha fatto prevalere la fisicità.

Se il Porto continua a veleggiare al primo posto del girone D la classifica dei bellunesi rimane deficitaria, con l’undici di mister D’Alberto inchiodato al penultimo posto a dieci punti. Per il suo esordio ufficiale sulla panchina zumellese contro la capolista, l’ex tecnico della Lamonese, vara un prudente 4-4-2, con Venturin e Rosso in cabina di regia, supportati sugli esterni da Iannuzzi a destra e Luciani dall’altra parte, con Sitta seconda punta al fianco di Savi. Zandomeneghi parte dalla panchina.

4-2-3-1 per il Portogruaro, deciso a proseguire imperterrito il proprio cammino in testa alla classifica.

L’avvio è subito movimentato: al 2’ il cross dalla fascia destra di Pavan per Della Bianca viene sventato di testa dall’uscita di Merlin, titolare al posto di Casanova; poco dopo la Ztll tenta l’affondo fermandosi al limite dell’area, ma di nuovo sulla propria fascia sinistra si trova sbilanciata, con Pavan che stavolta lascia partire un cross vincente per Cervesato, che di testa in piena area sovrasta Tormen e Bello siglando il vantaggio (6’).

I padroni di casa reagiscono subito con Luciani, che conquista una punizione dal limite, calciata da Rosso e parata da Fovero: è il preludio del gol. Dopo una rapida azione sulla fascia Savi supera Lenisa penetrando in area lasciando partire un cross preciso che Venturin può solo battere a rete (19’).

Poco dopo è ancora Savi a sfiorare il gol con un tiro di poco a lato (25’).

Nella ripresa gli ospiti alzano subito il ritmo, ma la Ztll regge: D’Alberto tenta la carta vincente inserendo Zandomeneghi per Iannuzzi, ma è il Porto con Della Bianca a colpire la traversa e al 67’: su corner il neoentrato Fusciello trova poi l’inzuccata vincente che regala il definito 2-1. L’undici di casa cerca il pareggio, ma al 76’ spreca una possibile palla gol: dalla fascia destra Savi attende troppo prima di servire Zandomeneghi solo in area e Bortoluzzi anticipa. —

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI



I commenti dei lettori