Venezia, difesa a quattro per fermare Pazzini

Contro il Verona Zampano sostituirà l’infortunato Bruscagin, Litteri dovrebbe partire dal primo minuto al centro dell’attacco

MESTRE

Il Venezia tira il fiato. Dopo due giorni di full immersion al Taliercio con doppie sedute quotidiane lunedì e martedì, Walter Zenga concederà oggi una giornata di libertà ai suoi giocatori, che da venerdì pomeriggio hanno messo insieme sette allenamenti. Tutti concentrati sul derby di domenica: Zenga compreso, che, al momento, non parla ed esporrà i suoi pensieri, non solo sulla partita del suo esordio in panchina, ma anche sulla settimana di lavoro, sabato nel corso della conferenza stampa di presentazione del derby contro il Verona.


A proposito, ci sarà un massiccio esodo di tifosi da Verona visto che il settore ospiti del Penzo è già esaurito.

Venezia, che va verso il ritorno della difesa a quattro, come con Inzaghi in Lega Pro due anni fa, un ritorno al passato agevolato anche dalla squalifica di Sinisa Andelkovic. Stefano Vecchi aveva presentato una linea difensiva a quattro nell’ultima gara casalinga contro il Livorno, quando tolse Coppolaro dopo il calcio di rigore trasformato da Diamanti.

Matteo Bruscagin non ha ancora smaltito la distorsione alla caviglia rimediata nei minuti finali della partita di Perugia per cui a destra il favorito è Zampano con Modolo e Domizzi al centro, Garofalo a sinistra. Dal centrocampo in su, ogni opzione è possibile, anche se Litteri potrebbe partire finalmente dal primo minuto al centro dell’attacco, con Vrioni e Geijo come alternative, poi il mosaico è legato alla posizione che occuperà Falzerano, se in linea con i centrocampisti (Schiavone o Bentivoglio e Suciu) oppure in linea con gli attaccanti, liberando un posto a centrocampo (Segre).

Il 4-3-3 potrebbe favorire l’aumento di quotazioni anche per Davide Marsura, utilizzato finora in spezzoni di partita da Stefano Vecchi. Francesco Mazzon parteciperà oggi al Centro Tecnico Federale di Coverciano allo stage Nord-Centro della nazionale under 15 di Patrizia Panico. Il direttore generale Dante Scibilia è rientrato dalla Cina dove, insieme a Paolo Poggi (in arrivo venerdì), ha incontrato Michele Cecchi, il console italiano a Shangai. —

M ichele Contessa

Video del giorno

Vinitaly, Francesca Moretti: "Ripartire dalla terra e dalle bollicine: sostenibilità non deve essere una moda"

Gallinella su purea di zucca, patate croccanti e cavolo riccio

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi