Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Portogruaro forza 5 Ma Vittore frena: «Non illudiamoci»

PORTOGRUARODebutto stellare del Portogruaro, con un rotondo 5-0 alla Ztll Sinistra Piave nella prima di campionato. Per l'allenatore Pino Vittore un match carico di significati, oltre al fatto che...

PORTOGRUARO

Debutto stellare del Portogruaro, con un rotondo 5-0 alla Ztll Sinistra Piave nella prima di campionato. Per l'allenatore Pino Vittore un match carico di significati, oltre al fatto che dopo l’esonero di Giancarlo Maggio, ha iniziato ad allenare la squadra da lunedì scorso. Pugliese, 55 anni, residente a San Vito al Tagliamento, finora aveva allenato solo in Friuli, vincendo quattro campionati con Spal Cordovado (due), Chions e Cjarlins Muzane. Quest'anno era destinato alla Sanvit ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

PORTOGRUARO

Debutto stellare del Portogruaro, con un rotondo 5-0 alla Ztll Sinistra Piave nella prima di campionato. Per l'allenatore Pino Vittore un match carico di significati, oltre al fatto che dopo l’esonero di Giancarlo Maggio, ha iniziato ad allenare la squadra da lunedì scorso. Pugliese, 55 anni, residente a San Vito al Tagliamento, finora aveva allenato solo in Friuli, vincendo quattro campionati con Spal Cordovado (due), Chions e Cjarlins Muzane. Quest'anno era destinato alla Sanvitese. «Quando mi sono accordato con la Sanvitese c'erano altri piani» spiega Vittore «poi i giocatori se ne sono andati e, quindi non sono rimasto».

Con il Portogruaro l'esordio nel calcio veneto.

«Sfida stimolante, ambiente nuovo e molto ambizioso. Non ho mai allenato prima questi giocatori, anche se ho affrontato da avversari Battiston, Carniello, Della Bianca, Pavan e Prampolini. Il gruppo è forte, ma attenzione a non dare tutto per scontato».

Non poteva attendersi un debutto più positivo.

«Certo, risultato largo, ma chi ha visto la partita ha capito che la Ztll non era scarsa».

Dopo il primo gol il Porto si è adagiato per 20’.

«Il possesso palla va bene fino a un certo punto, ma poi bisogna attaccare sfruttando al massimo le caratteristiche dei giocatori. In qualche caso ce lo siamo dimenticato».

Come intende schierare la squadra in futuro?

«Di base preferisco le tre punte, ma l'assetto varierà in base agli avversari».

Non si è visto Carniello, uomo di qualità tecnica.

«Aveva un problema fisico» – spiega ancora l’allenatore Vittore – speriamo di recuperalo domenica prossima».

E domenica trasferta a Oderzo contro la principale rivale per la promozione.

«Una partita difficile che arriva prestissimo, quindi non decisiva. Dai ragazzi mi aspetto una prova di maturità».

Proprio a Oderzo tre settimane fa il ko in coppa.

«Io ancora non c'ero, ho saputo e mi dispiace moltissimo non andare avanti in coppa. In Friuli ho vinto la coppa regionale di Eccellenza con il Chions, e ho perso due finali, di cui una ai rigori, quando allenavo Cjarlins e Torviscosa. Comunque avremo più energie da concentrare tutte sul campionato». —

Gianluca Rossitto