Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Il Mestre si presenta alla città «Stessa voglia di vincere»

Il presidente Serena e tutto il gruppo arancionero ricevuti ieri in Municipio L’importanza di giocare al “Baracca”, tanti giovani competitivi in Eccellenza

MESTRE

Sala comunale di Mestre piena per la presentazione del Mestre che, dopo le prime due uscite in Coppa Italia, si appresta a cominciare il campionato di Eccellenza con una squadra nuova ma competitiva con l’obiettivo di puntare in alto. Si giocherà al “Baracca” ma per la prima di campionato il calendario prevede il turno di riposo proprio per la squadra arancionera. Ieri, in sala consiliare presenti tutti i giocatori con in testa l’allenatore Giampietro Zecchin e il vice Ivan Galante che ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

MESTRE

Sala comunale di Mestre piena per la presentazione del Mestre che, dopo le prime due uscite in Coppa Italia, si appresta a cominciare il campionato di Eccellenza con una squadra nuova ma competitiva con l’obiettivo di puntare in alto. Si giocherà al “Baracca” ma per la prima di campionato il calendario prevede il turno di riposo proprio per la squadra arancionera. Ieri, in sala consiliare presenti tutti i giocatori con in testa l’allenatore Giampietro Zecchin e il vice Ivan Galante che guiderà anche gli Juniores. Iniziata con leggero ritardo per permettere ai giocatori di completare l’allenamento, i ragazzi, lo staff, il presidente Stefano Serena sono stati accolti dalla vice sindaco Luciana Colle e dal presidente della municipalità Vincenzo Conte.

«La vera scommessa quest’anno è la messa al punto del Baracca e invito tutti i ragazzi a dare il massimo» ha detto Luciana Colle, vice sindaco «non importa il risultato ma sapere di aver dato tutto per questa città».

Conte, presidente della municipalità ha sottolineato la volontà del Comune di essere padrino di questa presentazione con l'augurio di poter rivivere velocemente le emozioni che hanno portato il Mestre tra i professionisti. Fabrizio Coniglio presidente del Panathlon Mestre ha invitato Serena a continuare l’avventura, mentre Dario Corradi, presidente dell’Ascom Mestre, ha incitato i giocatori: «Voi rappresentate un'intera città e uno stadio difeso dai tifosi e dai cittadini» ha detto «ricordatevi che questa è una maglia pesante che va portata con rispetto e orgoglio».

Dopo si è passati alla presentazione della rosa tra nuovi arrivi e ritorni e promozioni dalla Berretti. Solo alla fine la parola ai veri protagonisti. «Non è una ripartenza perché non siamo falliti ma un nuovo inizio» parole del presidente Stefano Serena «ora guardiamo al campionato con fiducia perché la squadra è ben composta e ha il dna arancionero con la voglia di vincere sempre. Stiamo recuperando il gap di una partenza con una settimana di ritardo e ben venga la giornata di riposo al primo turno per darci tempo di ultimare i lavori al manto erboso del Baracca. Ce la giocheremo, ne sono certo. Ringrazio anche il comune perché si è impegnato a sistemare lo stadio fino alla Lega Pro e per noi è una novità dal momento che abbiamo giocato solo tre partite in D».

Quindi la parola all’allenatore. «C'è da migliorare ancora perché stiamo insieme da un mese e la settimana di riposo ci aiuterà a metterci alla pari. Contro la Calvi Noale abbiamo fatto tutto noi, prendiamo per buona anche l’esperienza di Coppa, ci servirà per crescere».Soddisfatto anche Galante, braccio destro del tecnico. «Avere Zecchin come primo allenatore è importante, se i ragazzi seguiranno i suoi consigli sono certo che faremo un gran campionato. Per me è bello vedere alcuni miei ragazzi giocarsela alla pari con gente più esperta». —

Gian Nicola Pittalis