In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Pro Venezia e La Salute si qualificano

Calcio. Tutti i verdetti della Coppa Italia e del Trofeo Regione dei dilettanti

1 minuto di lettura
MESTRE . Primi verdetti nel pianeta Calcio Dilettanti, dove si sono conclusi con il terzo turno i mini gironi eliminatori di Coppa Italia e Trofeo Regione.

In Promozione sono solo due le squadre della nostra provincia a qualificarsi per la seconda fase, ovvero Pro Venezia e Caorle-La Salute.

Quanto alla Coppa Italia Eccellenza, con il Real Martellago e il Sandonà già eliminati, il turno di mercoledì sera è stato ravvivato da quanto accaduto in riva al Piave. Allo “Zanutto” la sfida tra il Sandonà e il Liapiave è stata interrotta dall’arbitro al 31’ della ripresa, sullo 0-0, a causa di un black out all’impianto di illuminazione. Adesso si tratterà di attendere cosa l’arbitro scriverà nel referto. Due le ipotesi: gara da rigiocare oppure, se il Sandonà sarà ritenuto responsabile, sconfitta a tavolino per 0-3. Quanto al Real Martellago, la società ha posticipato la gara sul campo della Vigontina a mercoledì 27 settembre.

Trofeo Regione Promozione.

Nel girone 10 il Pro Venezia firma l’impresa qualificazione, espugnando per 2-1 il campo del Maerne e approfittando del pari (0-0) tra Favaro e Robeganese. Strappa la qualificazione anche il Città di Caorle La Salute, nel gruppo 14, grazie al successo, per 3-2, nello scontro diretto contro il Portomansuè. Grande equilibrio nel girone 9, dove l’Ambrosiana Trebaseleghe batte 3-0 il Graticolato e chiude in testa a 5 punti insieme allo Spinea, vittorioso 2-1 sulla Miranese. La miglior differenza reti premia i padovani, eliminando lo Spinea.

Trofeo Regione Prima Categoria. Nel girone 21 strappa la qualificazione la Julia Sagittaria, che ha espugnato (2-1) il campo del Bibione. Nel gruppo 22 il Fossalta Piave, già qualificato, si concede il lusso di perdere a Cavallino: 3-1 il risultato per i padroni di casa. Il Fossalta Piave è stato raggiunto a quota 6 dal Ponte Crepaldo Eraclea, corsaro (1-0) a Treporti. Ma passa il turno, avendo dalla sua sia lo scontro diretto che la differenza reti. Passando al girone 23, al Marcon è sufficiente un pari (1-1) con il Sant’Elena per strappare il pass. Appassionante, infine, la sfida nel gruppo 28, con il Fossò che ha passato il turno grazie al successo (3-2) nello scontro diretto di mercoledì sera contro il Ballò Scaltenigo. (g.monf.)

I commenti dei lettori