Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Martellago ko in casa con l’ultima in classifica

Gialloblù frastornati dall’uno-due del Cornuda. Oramai i playout stanno diventando un incubo

MARTELLAGO. Non poteva iniziare peggio l'anno per il Real Martellago che, già nelle zone basse della classifica, ne prende due (rischiando pure il tris) dal fanalino di coda Cornuda. Se al giro di boa la strada era già in salita adesso la ripresa sembra ancora più dura.

A dire il vero i ragazzi di Vianello cercano subito di alzare il ritmo in una giornata in cui la temperatura è abbondantemente sotto lo zero e il campo ghiacciato ma ogni tentativo di sfondare il muro difensivo cornudese ris ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

MARTELLAGO. Non poteva iniziare peggio l'anno per il Real Martellago che, già nelle zone basse della classifica, ne prende due (rischiando pure il tris) dal fanalino di coda Cornuda. Se al giro di boa la strada era già in salita adesso la ripresa sembra ancora più dura.

A dire il vero i ragazzi di Vianello cercano subito di alzare il ritmo in una giornata in cui la temperatura è abbondantemente sotto lo zero e il campo ghiacciato ma ogni tentativo di sfondare il muro difensivo cornudese risulta vano. Sono anzi gli ospiti al 17' a tentare il primo tiro in porta con un bel pallone da fuori di Lorenzatti troppo centrale per Fasolo. Passano 3' ed è il turno di Gagno a provarci dall'altezza del disco del rigore ma Fasolo blocca sicuro. Al 24' tocca a Mele ma senza miglior fortuna dei compagni.

Al 32' si sveglia il Real; splendida punizione dalla trequarti di Dell'Andrea che sfiora il palo alla destra del portiere.

Batti e ribatti al 42' il Real capitola; azione veloce del Cornuda in contropiede sulla sinistra, cross in mezzo sul secondo palo dove si fa trovare pronto Kmarcovic che incorna a mezz'altezza battendo imparabilmente il portiere di casa.

La ripresa si apre con il Real frastornato tanto che passano solo 2' minuti e il Cornuda raddoppia con Mele che riesce di piatto a metterla dentro su filtrante preciso di Martina; Fabbri prova anche a intervenire sul taglio sul secondo palo ma non ci arriva, manda fuori tempo Fasolo e per Mele è un gioco da ragazzi metterla dentro.

Al 27' Mele potrebbe anche segnare la sua personale doppietta ma Fasolo respinge il rasoterra coi piedi. Il Martellago prova a reagire ma il Cornuda si difende anche in 9 e trovare spazi diventa praticamente impossibile.

L'assedio finale dei gialloblu non porta a nessun risultato. Il solo Gemelli prova almeno a trovare il gol della bandiera; prima al 40' controlla e si gira dentro l'area ma il suo destro è fuori bersaglio. 3' dopo spara alto e nel finale fa trovare gloria anche al portiere ospite che vola a deviare un suo tiro sotto l'incrocio. Evidentemente non era giornata.

Insomma, non fosse bastato il freddo della giornata invernale, la doccia dei ragazzi di Vianello lo è ancora di più. Adesso i playout stanno oramai diventando ben più di un incubo.

Gian Nicola Pittalis