Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Peric squalificato, paga e gioca «La Reyer non sbaglierà più»

MESTRE. «Mi dispiace aver lasciato in difficoltà la squadra negli ultimi tre minuti a Reggio Emilia. Chiedo scusa ai miei compagni e ai nostri tifosi. Non ho però fatto un gesto volgare, comunque...

MESTRE. «Mi dispiace aver lasciato in difficoltà la squadra negli ultimi tre minuti a Reggio Emilia. Chiedo scusa ai miei compagni e ai nostri tifosi. Non ho però fatto un gesto volgare, comunque ormai è inutile ritornarci sopra». Hrvoje Peric fa mea culpa per il doppio tecnico (il primo per proteste, il secondo per aver messo il dito indice sulla punta del naso dopo un canestro come per zittire il pubblico) e la conseguente espulsione rimediati al PalaBigi. «La prima in carriera, spero ch ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

MESTRE. «Mi dispiace aver lasciato in difficoltà la squadra negli ultimi tre minuti a Reggio Emilia. Chiedo scusa ai miei compagni e ai nostri tifosi. Non ho però fatto un gesto volgare, comunque ormai è inutile ritornarci sopra». Hrvoje Peric fa mea culpa per il doppio tecnico (il primo per proteste, il secondo per aver messo il dito indice sulla punta del naso dopo un canestro come per zittire il pubblico) e la conseguente espulsione rimediati al PalaBigi. «La prima in carriera, spero che sia anche l’ultima», ci tiene a sottolineare. Ieri il giudice sportivo ha squalificato per un turno l’ala di Dubrovnik, ma la sanzione verrò commutata in un’ammenda di 3000 euro per cui Peric sarà regolarmente in campo contro Cantù.

«Non mi sono mai soffermato sulle decisioni degli arbitri, e non lo farò nemmeno stavolta» puntualizza intanto coach Recalcati, «vorrei solo sapere se è cambiato il modo di giudicare alcuni episodi, basti ricordare come Hazell ha punzecchiato Viggiano e poi la nostra panchina quando la Virtus Bologna è venuta al Taliercio. Se è cambiato il metro, sapremo di doverci adeguare».

A Reggio Emilia si è notato un eccessivo nervosismo dei giocatori della Reyer, sottolineato anche dal coach granata. «Verissimo» riprende Peric, «forse abbiamo sentito tutti l’importanza di questa partita che metteva in palio il secondo posto. Avevamo troppo voglia di vincere. La Reyer, secondo me, ha giocato meglio dei reggiani, abbiamo lasciato per strada due punti pesanti. Adesso non dobbiamo sbagliare le prossime due partite al Taliercio contro Cantù e Trento, per rimanere in corsa per il secondo posto».

Amichevole. Oggi la Reyer disputa una amichevole a Salzano (ore 17.30) contro la Mobyt Ferrara, reduce dal successo pasquale su Treviso in serie A/2 Silver dove occupa la seconda piazza. Il PalaM, inaugurato lo scorso settembre, ha una capienza di 500 posti.

Prevendita. Inizia stamattina la vendita libera dei biglietti per la partita di domenica (ore 18.15) contro l’Acqua Vitasnella Cantù, che porterà al Taliercio anche il neoinnesto brianzolo Ron Artest o Metta World Peace, come si fa chiamare adesso.

Dall’America. Spencer Haywood nel Gotha dei grandi dell’Nba: l’ex della Carrera Reyer entrerà a fine estate nella Naismith Memorial Basketball Hall of Fame, raggiungendo Ubiratan e Dalipagic, e il nome sarà scolpito a settembre a Springfield insieme ad altri dieci selezionati. (m.c.)