Venezia, si parte al Penzo con il Renate

Calcio. Diramato il calendario della Lega Pro che scatta il 31 agosto. Primo derby veneto il 5 ottobre con il Real Vicenza

MESTRE. Sarà il Renate il primo avversario dl Venezia nel prossimo campionato al via domenica 31 agosto. Questo ha stabilito il computer che ha elaborato ieri a Firenze il calendario 2014-15 di LegaPro. Nel girone A la squadra di Dal Canto esordirà in casa, affrontando un avversario che aveva già incontrato due anni fa in Seconda divisione, torneo poi culminato con la promozione. La prima trasferta sarà invece la domenica successiva, il 7 settembre, sul campo del Pordenone che il Venezia non incontra dai tempi delle ultime apparizioni in serie D.

Il 10 settembre si giocherà già il primo turno infrasettimanale, e avversario al Penzo sarà il Sudtirol. La squadra bolzanina è di sicuro una di quelle più ostiche del girone A, e sarà quindi un buon banco di prova. Il 21 settembre (5ª giornata) è prevista la trasferta a Como, mentre il primo derby veneto sarà alla 7ª (5 ottobre) in casa del Real Vicenza. La domenica successiva a Sant’Elena arriverà invece il Monza, dato tra i favoriti per la promozione. Le sfide con Cremonese e Vicenza sono previste rispettivamente il 26 ottobre (10ª giornata in Lombardia) e 9 novembre (12ª giornata allo stadio Menti). Il derby con il Bassano sarà infine alla 15ª giornata (30 novembre) al Penzo. La trasferta a Sassari contro la Torres cadrà poi il 26 aprile alla 17ª di ritorno. I turni infrasettimanali saranno complessivamente quattro: 10 settembre, quindi 6 gennaio, 25 marzo e 2 aprile. Le soste invece il 28 dicembre, 4 gennaio e 5 aprile. Ultima giornata il 10 maggio. Questo perché la domenica successiva, il 17, sarà già tempo di playoff con il primo turno dei quarti in gara unica. Il 24 maggio andata delle semifinali playoff e playout con ritorno il 31. La finale per la promozione in serie B è prevista il 7 e il 14 giugno.

Capitolo Novara. È ormai quasi certa la riammissione dei piemontesi in serie B. Il 18 agosto il Consiglio federale della Figc si riunirà per definire questo passaggio. Contestualmente dovrà decidere anche la squadra ripescata dalla serie D in LegaPro. Al momento, indipendentemente dalla sua provenienza, questo club finirà direttamente nel girone A al posto del Novara, a prescindenre dalla provenienza geografica. Ragion per cui, visto che a sperare nel ripescaggio sono pure i siciliani dell’Akragas, l’8 marzo il Venezia potrebbe ritrovarsi a dover affrontare una trasferta ad Agrigento.

Reazioni. «Abbiamo bisogno di tempo per crescere e trovare tutti gli automatismi del nostro gioco», commenta il direttore sportivo del Venezia, Ivone De Franceschi, «e penso che a regime saremo solo verso metà ottobre. Questo in virtù di quanto abbiamo cambiato la squadra nel corso di questa estate. Di conseguenza siamo di fronte a un calendario difficile da interpretare, che non mi preoccupa ma neppure mi entusiasma. Sulla carta Vicenza, Sudtirol, Cremonese, Como e Alessandria sono squadre ben attrezzate, ma almeno otto-dieci club lotteranno per restare al vertice».

Simone Bianchi

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Video del giorno

Crozza: "Renatino lavora 365 giorni l'anno? O si è comprato il caseificio o spot è ammissione di reato"

Insalata di gallina, radicchio, mandorle, melagrana e cipolla

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi