Venezia, agibilità ok per il vecchio Penzo

Lega Pro. Aspettando Korablin e altre novità l’unica certezza è lo stadio di Sant’Elena. Intanto sabato festa della Curva Sud

MESTRE. Via libera per lo stadio Penzo, e il Venezia mette il primo mattoncino verso la nuova stagione. Ieri mattina, al termine del sopralluogo effettuato allo stadio di Sant’Elena, la Commissione Provinciale di Vigilanza sui Locali di Pubblico Spettacolo ha espresso parere di agibilità per il vecchio e storico impianto sulla laguna. Un documento indispensabile per l’iscrizione al prossimo campionato, il Venezia dovrà infatti presentare alla Commissione Criteri Infrastruttuali della Federcalcio entro venerdì 20 giugno la dichiarazione relativa alla disponibilità dell’impianto per l’intera stagione sportiva. La Lega Italiana Calcio Professionistico avrà tempo fino al 25 giugno per convalidare la documentazione presentata dalle varie società. Un anno fa, il Venezia, in presenza della mancata idoneità a causa del problema delle torri-faro, indicò lo stadio Mecchia di Portogruaro come sede, poi cambiata in corsa una volta ultimati i lavori al Penzo.

Il Venezia era ieri rappresentato dal segretario Davide Brendolin, la Commissione era composta da Antonino Gulletta in rappresentanza del prefetto, Barbara Rigo per la questura, Alessandro Scarpa per il comando dei vigili del fuoco, l’ingegnere Raffaele Finazzi per la Provincia di Venezia, Gabriele Meggiato per l’Arpav, Marco Buranelli per l’amministrazione comunale e Giuseppe Romeo per la prefettura. Oggetti del sopralluogo sono stati il collaudo delle strutture metalliche dell’impianto, la verifica della messa a terra, la corretta gestione dei flussi dei tifosi per quanto riguarda le operazioni da effettuarsi nelle aree di prefiltraggio e l’efficienza dell’impianto di videosorveglianza.

Ferma la società, attivissimi invece i tifosi. Si svolgerà sabato 14 giugno, nelle strutture sportivo di via Monte Cervino a Favaro Veneto, la terza edizione della Festa della Curva Sud Venezia Mestre. Appuntamento a partire dalle ore 15, è in programma il torneo di calcetto (iscrizione 70 euro a squadra, finale attorno alle 22), sarà aperto un punto-ristoro con cena a base di carne alla griglia ed è previsto il concerto della band The Switch Off. Poi verso le 23.30 inizierà il vero e proprio count down per arrivare a mezzanotte e seguire tutti insieme l’esordio dell’Italia nei Mondiali brasiliani contro l’Inghilterra a Manaus, capitale dell’Amazzonia, sul maxi scherma allestito all’interno degli impianti sportivi.

Sono previsti anche dibattiti sul mondo del calcio e del tifo organizzato, sarà anche illustrato un progetto sostenuto dalla Curva Sud Venezia Mestre contro l’articolo 19, in relazione alla Tessera del Tifoso.

Michele Contessa

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Video del giorno

Emozione a Jesolo, la prima tartarughina nata in spiaggia raggiunge il mare

Timballo di alici

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi