In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Baldin sarà il 13° allenatore in sei anni

Saramin attende di ufficializzare l’accordo con il tecnico padovano

1 minuto di lettura

MESTRE

Alla guida del Venezia arriva Andrea Baldin, già allenatore di Bardolino e Zensky Padova. L'avventura di “Berto” Silotto alla guida del Venezia (serie A, calcio femminile) di fatto è finita ancora prima di cominciare. Visto che il tecnico, già alla guida della Primavera arancioneroverde, non era dotato di adeguato patentino, la società guidata da Franco Saramin ha deciso di tenere Silotto sulla panchina della Primavera, puntando su Baldin, anche se manca ancora l’ufficialità. Il tecnico padovano sarà il 13° allenatore in sei anni di un Venezia penultimo in classifica e in piena zona retrocessione. «La situazione si chiarirà entro pochi giorni, giusto il tempo di ricevere una risposta definitiva da Baldin - dice Saramin - Silotto resta comunque uno degli allenatori del nostro settore giovanile». Già all'inizio di questa settimana, insomma, si saprà se Baldin sarà ufficialmente incaricato di prendere il posto dell'esonerato Bedin. In un primo momento pareva che la società fosse iù che decisa a insistere sulla carta Silotto, decidendo magari di affiancargli qualcuno dotato di patentino adatto ai parametri della serie A femminile. Alla fine, invece, Silotto ha solo dato il suo contributo a questa fase di transizione, con il campionato fermo fino al prossimo gennaio. I risultati, finora, sono questi: penultimo posto in graduatoria, cinque punti realizzati e una sola vittoria, ottenuta alla prima di campionato sul campo della Roma, ovvero la squadra che ora è fanalino di coda nella massima serie del calcio donne. Saramin, però, resta comunque fiducioso. «Ci troviamo nella stessa situazione di tre anni fa, quando affrontammo per la prima volta il campionato di serie A - sottolinea - questa volta però abbiamo dalla nostra il vantaggio di poter contare su una lunga pausa per cercare di ritrovare il giusto passo. Credo che la salvezza sia alla nostra portata, in squadra abbiamo parecchie ragazze in grado di fare ottime cose, una di queste è la Pasqualato, tornata da noi dopo alcune stagioni e un'esperienza nel calcio a cinque».

Maurizio Toso

©RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori