Contenuto riservato agli abbonati

Venezia, protesta per le mascherine rosa destinate ai poliziotti

Il sindacato di polizia Sap: «Devono essere ritirate, vogliamo rispetto». Gli agenti: «Non siamo le Pantere Rosa»

VENEZIA. Le Pantere Rosa. I poliziotti non ci volevano credere quando hanno visto la fornitura di mascherine Ffp2 arrivate in Questura. A norma certo, con tutti i crismi della certificazione. Ma, c’è un ma. Sono di colore rosa, un colpo basso a quel che resta dello spirito machista che percorre ancora gli uffici della polizia.

A dare voce alle perplessità e al malcontento della truppa se è il Sindacato Autonomo di Polizia (Sap) che scrive in un comunicato: «Sicuramente qualcuno ci dirà che le nuove norme restrittive introdotte dall’Esecutivo, hanno reso difficoltoso l’approvvigionamento di questo tipo di dispositivi di protezione individuale, ma questo non giustificherà le scelte fatte e l’approvazione dei prodotti arrivati - sottolinea la segreteria provinciale del Sap.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€ poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi la Nuova Venezia la comunità dei lettori

Video del giorno

Jesolo, lo spettacolo della spiaggia imbiancata dalla brina all'alba

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi