Vicenza, visite sospese in tutti gli ospedali causa Covid. E’ la prima decisione simile nel Veneto della quarta ondata

L'ospedale San Bortolo di Vicenza

La direttrice Bonavina: “C’è stato un contagio a Noventa Vicentina e ho deciso di prendere questa decisione per il bene dei pazienti”

VICENZA. A causa dell’incremento dei contagi e della “diffusione significativa” del Covid-19 tra la popolazione, la direzione dell'azienda Usl 8 Berica di Vicenza ha sospeso da oggi le visite ai degenti ricoverati in tutti gli ospedali del territorio.

Lo rende noto la direttrice generale Maria Giuseppina Bonavina. Fanno eccezione i reparti di Pediatria, in Ostetricia per i padri nella fase finale del parto, al Nido e nelle due ore successive. Restano le visite ai malati terminali e per situazioni particolari, a giudizio dei direttori dei reparti. È la prima decisione del genere in Veneto, nell'ultima ondata del contagio.

La decisione è stata presa dopo un contagio avvenuto all’ospedale di Noventa Vicentina, con quattro pazienti e un operatore infettati. “E’ una decisione che non si prende a cuor leggero”, ammette la direttrice Bonavina. “Ma lo facciamo per il bene dei pazienti”. 

Dunque ora in tutti gli ospedali del vicentino ci sarà un filtraggio all’ingresso. 

Video del giorno

Quirinale, Bonino: "Addolorata dal metodo carbonaro per eleggere il Presidente. Inutile stare qui"

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi