«Ciao, sono Dalila e sto partorendo»: la nascita del piccolo Giulio va in diretta con Fabio Volo su Radio Deejay

Strepitoso “live” dall’ospedale per la neomamma, trevigiana di Montebelluna. E tutti gli ascoltatori fanno il tifo per lei

Respira, respira. Sbuffa. Senti, il cuoricino! Un travaglio in diretta radiofonica nazionale con Fabio Volo nel suo “Volo del mattino”, notissima trasmissione di Radio Deejay. Il giorno in cui diventi mamma non te lo scorderai mai, ma Dalila Poloni ha voluto proprio esagerare.

Il tema della puntata era “Quella volta che vi siete fidati”, e Fabio Volo ha chiesto agli ascoltatori di raccontare le loro storie con questo input. C’è chi ha prestato i dvd del “Dottor House” e non li ha più visti tornare, chi invece ha raccontato del commilitone sotto naja che gli ha rubato i soldi. A un certo punto, però, tra i messaggi degli ascoltatori irrompe il “Volevo avvisarvi che sono in travaglio” spedito da Dalila Poloni, 35 anni, montebellunese.

Che c’entra? «È tipo “mi sono fidata del marito, che non voleva un figlio?”», scherza il conduttore. Che però coglie l’occasione – nomen omen – e chiama Dalila in diretta. Dal letto d’ospedale, reparto di ostetricia, partono sei minuti fantastici, tra lo spassoso e il commovente (fa anche sentire il cuoricino del nascituro che batte). «In questo momento ho una contrazione, proprio adesso, AHIA, PFFFF», sbuffa lei. «A posto, a posto», è passata.

Ascolta qui l’audio della telefonata al “Volo del mattino”

Ogni quanto arrivano, le contrazioni?, chiede Volo. «Ogni due tre minuti, adesso». «Allora stiamo in linea finché arriva la prossima, non dircelo, vediamo se ce ne accorgiamo». È un maschietto, si chiama Giulio, sta per nascere. «Sono qui da sola, il mio compagno Andrea è fuori, non lo fanno entrare», racconta Dalila. Come vi siete conosciuti? «In discoteca, tramite amici in comune… eravamo ubriachi!». Colpo di grappa, più che colpo di fulmine, scherza Volo. «AAAH», arriva un’altra contrazione. «Respira!», suggeriscono da studio. «Sto creando una vita!», si giustifica lei, con voce sofferente.

Risate, altri sbuffi, ahia. «È arrivata l’ostetrica», racconta adesso Dalila, e va in diretta – via telefono – il battito del cuoricino di Giulio. Emozione. È ora di salutare, Dalila ha evidentemente altro da fare. «Vuoi scegliere tu la prossima canzone?», chiude la telefonata Fabio Volo. «No no, scegli tu, mi fido e continuo ad ascoltarvi», saluta Dalila.

Poco dopo, Volo chiude la puntata mandando in onda un po’ di messaggi di altri ascoltatori e ascoltatrici: «Che emozione, ero in macchina e facevo i respironi con Dalila», racconta una. E Giulio, piccola “radio star” ancor prima di nascere, ha però deciso di farsi attendere e di mandare il travaglio per le lunghe, altro che diretta: alle nove di mercoledì sera non si era ancora deciso.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Covid, Marco Melandri ritratta: "Era una battuta, non mi sono fatto contagiare volontariamente"

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi