Contenuto riservato agli abbonati

Bissolo, il venetista anti-Zaia: «Non mi scuso, ci ha tradito»

Era stato denunciato per le presunte minacce al presidente: procedimento archiviato. «Contesto il governatore sia per l’autonomia che per la pandemia»

VERONA. Roberto Bissolo, 55 anni, artigiano dell’arredamento di Albaredo (Verona), è uno degli odiatori del governatore del Veneto Luca Zaia. Denunciato per il video in cui si mostrava la casa del presidente leghista con il sottofondo della musica del Padrino, ora tira un sospiro di sollievo perché quell’indagine è stata archiviata. Ma non chiede scusa e non si pente, tutt’altro: conferma l’odio in tutte le sue sfumature.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€ poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi la Nuova Venezia la comunità dei lettori

Video del giorno

Covid, identikit di Omicron: la variante sudafricana con 32 mutazioni

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi