Contenuto riservato agli abbonati

«Io, fotografo di Monselice a Tokyo tra pugili e premi Pulitzer»

Nicolò Zangirolami con il premio Pulitzer 2019, Ueslei Marcelino

Il fotoreporter Zangirolami ha lavorato con un ruolo chiave ai Giochi giapponesi. Era photomanager nell’arena della boxe: «Che emozione la medaglia alla Testa»

MONSELICE. C’è un monselicense che torna a casa da Tokyo con un sacco di medaglie al collo. E poco importa che non siano di metallo: sono le tantissime attestazioni di professionalità e stima ricevute negli ultimi due mesi da colleghi e responsabili dell’Olimpiade giapponese. Già, perché Nicolò Zangirolami - fotografo professionista di Monselice, storico collaboratore de il mattino di Padova - era una delle figure chiave della Kokugikan Arena, il sacro tempio del sumo giapponese prestato per l’estate alla boxe olimpica.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€ poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi la Nuova Venezia la comunità dei lettori

Video del giorno

Esorcismo al Santuario di Monte Berico: il racconto dei protagonisti

Insalata di gallina, radicchio, mandorle, melagrana e cipolla

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi