Contenuto riservato agli abbonati

Trionfo azzurro a Tokyo, Ponchio: «Queste medaglie sul petto del Coni Veneto»

Il presidente: «Jacobs e Tamberi non sono esplosi oggi, ma dopo una precisa programmazione, costruiti nel tempo, grazie ad una semina di anni. Ora si insista per le due ore settimanali di sport nelle scuole»

PADOVA. Professor Dino Ponchio, dica la verità: con i due ori olimpici di Marcell Jacobs e di “Gimbo” Tamberi l'atletica italiana è risorta?

Il presidente del Coni Veneto, 75 anni, padovano di Cartura, un passato da ct della Nazionale, si fa serio e puntualizza: «Questi sono i risultati di un percorso lungo, che chiama in causa anche il sottoscritto e il gruppo di dirigenti che guidava la Fidal sino alle ultime elezioni.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€ poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi la Nuova Venezia la comunità dei lettori

Video del giorno

Quanti milioni ha perso Lush, l'azienda felice senza social

Insalata di gallina, radicchio, mandorle, melagrana e cipolla

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi